Pericolo inaspettato in gravidanza: la sindrome di HELLP

Che cos’è la sindrome di HELLP?
La sindrome di HELLP è una complicazione della gravidanza molto pericolosa, che viene, di solito, considerata come una variante della preeclampsia. Entrambe le condizioni si verificano nel periodo di gestazione avanzata e, in alcuni casi, anche dopo il parto. Il nome a questa sindrome è stato dato, nel 1982, dal dott. Luis Weinstein:

H (emolisi, che è la rottura di globuli rossi)
EL (enzimi epatici elevati)
LP (conteggio piastrinico)

Non è facile da diagnosticare e i suoi sintomi vengono spesso confusi con gastrite, influenza, epatite acuta, malattie della cistifellea o altre condizioni. Il tasso complessivo di mortalità della sindrome di HELLP è di circa il 25%. Ecco perché è fondamentale che le donne in gravidanza siano consapevoli di questa condizione e dei suoi sintomi, in modo che possano ricevere una diagnosi precoce e, soprattutto, procedere subito con il trattamento. I sintomi fisici della sindrome di HELLP possono in un primo momento essere come quelli della preeclampsia:

  • Mal di testa
  • Nausea / vomito / indigestione con dolore dopo aver mangiato
  • Sensibilità addominale o toracica e dolore superiore nel lato destro ( distensione epatica)
  • Dolore alla spalla o dolore durante la respirazione profonda
  • Emorragia
  • Cambiamenti nella vista
  • Gonfiore
  • Alta pressione sanguigna
  • Proteine ​​nelle urine

Trattamento della sindrome di HELLP
Molto spesso, il trattamento definitivo per le donne con sindrome di HELLP, è quello del parto, far nascere immediatamente il bambino. Durante la gravidanza, molte donne che soffrono della sindrome di HELLP richiedono una trasfusione di un certo tipo di prodotto ematico (globuli rossi, piastrine, plasma). I corticosteroidi possono essere usati in gravidanza precoce per aiutare a maturare i polmoni del bambino, così che, anche se nascerà prematuro, saranno ben sviluppati. Alcuni operatori sanitari utilizzano anche determinati steroidi per migliorare la condizione della madre. Il bambino potrebbe nascere e non sopravvivere oppure se lasciato nel ventre materno, potrebbe nascere con dei problemi o addirittura non nascere affatto….

Fortunatamente non è una condizione molto diffusa, si verifica ad un 15% delle donne in dolce attesa. La cosa più importante è fare sempre tutti gli esami, tenere sotto controllo i sintomi elencati e se frequenti recarsi subito dal medico! Informiamo tutte le pancione, condividete!

di Lisa