Puerperio, 40 giorni alla donna per riprendersi dal parto. Cosa c’è da sapere?

Il periodo successivo al parto si chiama puerperio o quarantena. Per quarantena si intendono i 40 giorni dopo la nascita dedicati a prendersi cura della salute della neo-mamma e del piccolino appena arrivato.  40 giorni infatti sono il tempo necessario al corpo per riprendersi da tutti i cambiamenti che si sono verificati durante l’attesa e al momento del parto, non è una regola standard, alcune donne hanno bisogno di più tempo.

In passato questo periodo era dedicato alla cura delle donne, che rimanevano quasi totalmente a riposo, a letto, accudite per lo più dai familiari. Attualmente, nonostante le donne e madri lavoratrici siano tutelate, sembra difficile fermarsi e godere di questo periodo di transizione.

Ma, cosa avviene in questo periodo?

  • Iniziano le locazioni: Le locazioni sono perdite di sangue che durano circa un mese dopo il parto, all’inizio sono abbondanti, ma tendono a scomparire nell’arco di un mese;
  • La pancia diminuisce: L’ utero inizia gradualmente a ritirarsi e anche la pancia piano piano torna alla sua forma originaria; in questo periodo è sconsigliata la fascia contenitiva poiché, comprimendo i muscoli addominali, impedisce l’esercizio naturale legato alle normali attività giornaliere;
  • Attendere ad avere rapporti sessuali: Dopo il parto l’apparato genitale ha bisogno di circa un mese per recuperare la condizione iniziale naturale; inoltre questo periodo di “pausa” impedisce la risalita di eventuali batteri attraverso la cervice ancora aperta.

  • Igiene: Bisogna fare attenzione, in questo mese e mezzo circa non ci si può immergere in acqua, per esempio nella vasca o in piscina, poiché le ferite non sono ancora completamente guarite e l’umidità rende difficile la cicatrizzazione.
  • Esercizi in quarantena? No! Non è affatto consigliabile! Se si contrae il corpo si rallenta il recupero dell’organismo. Ricordate che c’è bisogno di tanta energia per recuperare!
  • Riposo: Provate a fare qualche sonnellino durante il giorno, anche solo pochi minuti, questo sarà molto utile per il recupero. Mentre il bambino dorme, cercate di fare lo stesso.

Quindi mammine prendetevi questi 40 giorni per voi, per il vostro bambino. Siete in “vacanza”, non permettete a niente e nessuno di darvi fastidio! Siete d’accordo? Condividete!

di Federica