Quello che questa mamma ha fatto per sua figlia è puro amore

Vogliamo raccontarvi quello che una donna ha fatto per sua figlia perchè pensiamo che il suo gesto debba essere conosciuto da tutti e la sua memoria onorata per sempre.

Jessica Arrendale, 33 anni, è una donna che abitava a Smyrna, Atlanta, Stati Uniti d’America insieme al suo compagno, Antoine Davis, 30 anni. Davis aveva 2 figlie da un’altra donna (Tamaira Chesley) e una bambina di 6 mesi nata dalla sua relazione con Jessica. Sembrava una famiglia tranquilla, con una vita normale e nessuno poteva immaginare che una tragedia stava per colpirli.

Ma vediamo come sono andate le cose. La polizia ha ricevuto una chiamata dai vicini della coppia che hanno detto di aver sentito delle grida e uno sparo. Arrivati sul posto gli agenti hanno trovato nel bagno al piano di sopra della casa i corpi senza vita di Jessica e di Davis. Dentro il water c’era la loro bambina di 6 mesi, Cobie, ancora viva. Il corpo senza vita della mamma era steso sopra il water.

Ecco il video racconto di quello che è accaduto a Jessica

Dopo aver salvato la bambina gli agenti della SWAT l’hanno portata di corsa in ospedale dove i medici l’hanno curata perchè il suo corpo era in ipotermia. La mamma di Jessica, Teresa Ionniello, ha raccontato che Davis era spesso ubriaco e violento. Quel giorno avevano litigato e aveva cercato di picchiarla. La donna aveva provato a difendersi con una mazza da baseball ma lui gliel’aveva strappato dalle mani e l’aveva colpita.

Lei si era rifugiata nel bagno insieme alla bambina ma lui aveva preso un fucile e aveva sfondato la porta e gli aveva sparato. Lei, però, aveva capito che lui l’avrebbe uccisa e ha cercato di mettere in salvo la bimba. L’ha messa dentro il water, ha chiuso il coperchio e ci si è seduta sopra. Quando lui è entrato, lei era seduta sul water e lì è morta. In preda al rimorso Davis si è suicidato, rivolgendo il fucile verso di sé.

“Ha avuto la forza di salvare sua figlia con il suo ultimo respiro” ha raccontato sua madre.

 

 

Anche le altre 2 figlie di Davis di 9 e 10 anni erano a casa, al piano di sotto, quando tutto questo è accaduto. Entrambe hanno raccontato alla loro madre, Tamaira Chelsey, che Davis era rimasto a lungo seduto sul divano a guardare nel vuoto e senza dire una parola, prima di salire al piano di sopra e sparare a Jessica.

La bambina gli aveva chiesto: “papa, cosa stai facendo?” ma lui non le aveva risposto. La coppia si stava separando e c’era una battaglia legale in corso per stabilire chi avrebbe dovuto occuparsi della figlia di 6 mesi. La bambina, dopo essere stata dimessa dall’ospedale, è stata adottata dalla mamma di Jessica.