Roberta, super-mamma, in casa sono 14, quasi 15!

I Cannone, famiglia teatina, sono davvero da guinnes dei primati! Sono sorretti da un incrollabile fede in Dio, fanno parte di tre parrocchie della provincia di Chieti, formate da comunità neocatecumenali, che li sostengono nelle tante esigenze che una famiglia così numerosa può avere! Per loro è stato davvero un periodo molto importante, durante le feste pasquali hanno battezzato l’ultima nata, Lucia, di 9 mesi. La neonata ha nel “curriculum” ben dieci fratelli e una sorella! Eccoli tutti:

Francesco, di 15 anni, Giacomo, di 14, Emanuele, 13, Paolo, 12, Bruno di 10, Matilde 9 anni, Giuseppe 8, Giovanni 7, Stefano di 5, Pietro di 4 e Matteo di 2. La madre, Roberta, invece ha 39 anni, sarà un’opinione comune ma è davvero una super-mamma!!! Il papà si chiama Andrea Cannone, ha 38 anni e vive, insieme alla sua grande famiglia, in un appartamento modesto con tre stanze, una cucina, un salone e un bagno, sono alla ricerca di una casa più grande: “12 figli sono tanti e ognuno ha le proprie esigenze. La cosa che ci pesa di più? Avere un solo bagno!”, questo ha dichiarato il papà ad un noto quotidiano locale.

Ma il trasferimento è comunque sacrificio, dipende tutto dal lavoro del capofamiglia, dipendente di una cooperativa che lavora per la “Sixty”, e che ora, con il drastico ridimensionamento dell’azienda tessile, si trova purtroppo in difficoltà, costretta infatti alla riduzione del personale. Ma i problemi economici, o di altro tipo, non preoccupano la grande famiglia: “Sappiamo che i problemi ci sono e ci saranno sempre ma non ci spaventano, perché ci sorregge Gesù Cristo”, così parlano i coniugi Cannone.

Per testimoniare la loro grande fede religiosa e soprattutto per aiutare chi è in difficoltà, la famiglia è andata anche in missione all’estero. Per quattro anni hanno vissuto a Tartu, in Estonia, insieme ad altre comunità neocatecumenali: “Lì abbiamo trovato una società disgregata, con poco senso della famiglia e del matrimonio.” Un’esperienza che i Cannone sono pronti a ripetere anche domani, la fede è il pilastro e il motore interiore di tutta la famiglia.

La giornata tipo dei Cannone? Sveglia alle 6.30, papà Andrea prepara la colazione, sul tavolo ci sono almeno 2 litri di latte! La colazione si fa a turno: i quattro figli che vanno alle elementari mangiano prima, i due delle superiori e gli altri due delle medie hanno almeno un quarto d’ora in più. Ognuno, a fine colazione sparecchia. Gli ultimi, che vanno all’asilo, escono alle 8.45 con la nonna. Tutti danno una mano in casa… “Non siamo eroi, né la famiglia del Mulino bianco, ma ci affidiamo alla Provvidenza”.

Che ne pensate di questa super-famiglia? Sareste in grado di gestire ben 12 figli e uno in arrivo? A noi la sola idea ci spaventa un po’… voi cosa dite?

di Lisa