Rompe il finestrino per salvare un neonato ma poi lo guarda e capisce che qualcosa non va

Oggi vi raccontiamo una storia un po’ particolare, bizzarra, divertente ma anche giusta, accaduta a New Hampshire, negli USA. Abbiamo più volte discusso sull’argomento dei bambini lasciati in macchina con queste elevate temperature, abbiamo letto di diversi episodi sgradevoli, purtroppo accaduti, anche qui in Italia. Oggi però, l’episodio è un po’ diverso ed è accaduto ad un agente di polizia.

In caserma, quella mattina, è arrivata una chiamata che allarmava le forze dell’ordine di un neonato lasciato chiuso in auto nel parcheggio del supermercato Walmart. L’ufficiale Jason Short si è precipitato sul posto ma non poteva immaginare cosa lo aspettasse. “Sono arrivato più in fretta possibile. Non so quanto velocemente, ma era veloce.”

Non appena raggiunto il punto esatto, Jason vede dal finestrino un neonato avvolto in una coperta, riusciva a vedere i suoi piedini. Con quel caldo atroce, aveva perfino una coperta! Non sapendo da quando fosse lì, decise di intervenire subito, rompendo il finestrino. Aveva uno strano colorito e gli occhi chiusi, così prese quel corpicino con più delicatezza possibile ma c’era qualcosa che non andava, non dava segni di vita.  Nel frattempo qualcuno aveva chiamato l’ambulanza.

Quando lo guardò bene sul volto, Jason divenne rosso come un peperone. Perché? Aveva appena salvato una bambola. Sicuramente vi sarà già capitato di vedere o di leggere delle bambole Reborn Dolls. Sono così realistiche da sembrare vere!

Carolynne Seiffer, la proprietaria della bambola era a fare compere e poco dopo, tornò alla sua auto. Si ritrovò con un finestrino rotto e una folla che fissava la sua Ashley, così l’aveva chiamata. Si è sentita così in imbarazzo che non sapeva cosa dire. Secondo diverse testimonianze la donna possiede più di 40 bambole, poiché sembrano placare il dolore della morte del suo vero figlio. In molti dicono che queste bambole aiutano a rimarginare le ferite di un genitore.

Il poliziotto si è scusato ma si è anche dichiarato sollevato, poteva davvero essere un neonato! Il dipartimento di polizia ha risarcito 300 $ di danni fatti all’auto di Carolynne. Di seguito il video della storia:

Una storia piuttosto insolita che dobbiamo ammettere ci ha fatto anche sorridere! Immaginate la scena, hahahaha povero poliziotto! Ma come giudicarlo, sembra davvero un neonato reale! Voi conoscete queste bambole? O qualcuno/a che ne possiede una?

di Lisa