Si rifiutano di curare la loro bambina malata e la lasciano morire

Una coppia del Michigan è stata accasata dell’omicidio della loro bambina Abigail per aver rifiutato di farla visitare e curare. Rachel Joy Piland e Joshua Barry Piland, questi i loro nomi, si resi conto della gravità della situazione solo quando la piccola non respirava più.

In casa con loro vivevano altri due figli e una levatrice ed è stata proprio quest’ultima a dire a Rachel di far controllare la bambina, poiché a suo parere aveva uno strano colorito e respirava male. Ma la neo mamma non voleva nemmeno ascoltarla, la sua unica risposta era: “Dio non fa errori”. Perfino la nonna non è riuscita a convincere sua figlia.

La bambina aveva l’ittero e con il passare dei giorni peggiorava sempre di più. Ha iniziato con una semplice tosse fino a perdere sangue dal naso e morire. Solo in quel momento i due genitori hanno sperato che risorgesse, una scena che ha indignato centinaia di persone. Quando la polizia ha raggiunto l’abitazione, ha trovato amici e parenti che vegliavano su quel piccolo corpicino senza vita.

Il piccolo angelo è stato portato via e sul suo corpo è stata fatta l’autopsia, che ha rivelato che è morta per iperbulimia e kernicterus, una disfunzione cerebrale indotta da bilirubina. Sappiamo tutti che l’ittero è una colorazione giallastra della pelle causata, appunto, dagli eccessivi livelli di bilirubina. Viene curato con una semplicissima terapia ma se porta a queste complicazioni, va poi a colpire il sistema nervoso centrale e porta il neonato alla morte.

I due genitori sono in attesa di giudizio e se verranno accusati di omicidio, rischiano fino a 15 anni di reclusione. Non amo giudicare ma credo che la salute dei figli dovrebbe essere al primo posto e un controllo di routine è d’obbligo dopo la nascita!

di Lisa