SIDS, Sindrome della morte improvvisa del neonato. Tutto ciò che c’è da sapere

La SIDS è la Sindrome della morte improvvisa di un neonato che si verifica nel primo anno di età e purtroppo, ancora oggi, nessuno è in grado di dare una spiegazione, nessuno è in grado di prevederla. Noi ne siamo terrorizzate, non c’è nulla che ci spaventa di più. Per questo è giusto conoscere tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

La maggior parte di voi conosce questa sindrome con il nome di “morte in culla”, questo perché di solito delle volte accade proprio mentre dormono nella loro culletta. Negli USA, purtroppo, il tasso di morte dei bambini di età compresa tra 1 mese e 1 anno, è molto elevato.

Ma quali sono le cause di questa morte?

Come abbiamo già detto, al momento nessuno sa con precisione quale sia la reale causa. Si apre un’indagine, si esamina il bambino, si riempiono di domande i genitori, si eseguono test e se non si riesce a trovare la causa della morte e il bambino ha meno di un anno, il medico legale dichiarerà una morte improvvisa del neonato.

Anche se non si conoscono le cause, ci sono molti modi per evitare che ciò accada. E sono proprio questi di cui noi vogliamo mettervi a conoscenza:

  • Mettere il bambino a dormire in posizione supina, a pancia in su. Non date retta alle dicerie che il bambino debba dormire a pancia in sotto per i rigurgiti. Da quando i genitori hanno iniziato a dar retta a questo importantissimo consiglio medico, il tasso dei decessi per SIDS è diminuito del 50%.
  • Utilizzare una superficie stabile per mettere il bambino a dormire, come un materasso con un lenzuolo e una culla, che soddisfa gli standard di sicurezza approvati.
  • Fate dormire il bambino nella vostra stessa stanza per il primo anno di età.
  • Tenere gli oggetti morbidi, come giocattoli e peluche, lontani dall’area sonno del bambino.
  • Non fumate e non utilizzate droghe durante la gravidanza. E non fatele nemmeno dopo, in presenza di vostro figlio.
  • Se vostro figlio ama il ciuccio, assicuratevi di rimuovere la catenella o la cordicina prima di metterlo a dormire.
  • Non lasciate che il vostro bambino sudi troppo mentre dorme, non copritelo troppo. Ricordatevi che dovete sempre vestirlo come voi. Se voi avete caldo, lui avrà caldo, non imbottitelo.
  • Mettetelo a pancia in sotto solo in vostra presenza e sotto la vostra continua osservazione.
  • Per i primi giorni, per il primo mese, evitate il co-spleeping. Non è in grado di girarsi, potrebbe finire contro una parete o sotto una parte del vostro corpo o di quello de vostro compagno, e non sarebbe in grado di liberarsi. Questo finché non sarà abbastanza grande per muoversi liberamente. Non è un NO al co-spleeping, è un NO nel primo mese di vita.
  • Cercate di non rinunciare all’allattamento al seno, oltre ai benefici per mamma e bambini, diversi studi hanno dimostrato che riduce il rischio di SIDS fino al 70%.

Alcuni esempi di morte improvvisa:

  • Soffocamento: quando l’aria non raggiunge i polmoni del bambino, di solito provoca un blocco nelle vie aeree.
  • Il bambino è incastrato tra due oggetti, ad esempio tra un materasso e la parete, e questo impedisce la respirazione.
  • Ingestione: quando un bambino ha qualcosa in bocca che blocca le vie respiratorie e causa di soffocamento.

ATTENZIONE: dormire a pancia in giù non provoca questa morte ma da quando gli esperti hanno dichiarato che i bambini erano più al sicuro dormendo a pancia in su, il tasso di morte per SIDS, è diminuito del 50%. Sono del parere che queste sono cose che ogni genitore deve conoscere, condividete questi consigli con più mamme possibili!

di Lisa