Un papà che lotta per due vite

Ryan e Ashley sono una coppia ormai consolidata, stanno insieme dai tempi del liceo, tre anni fa si sono sposati e poco dopo è arrivata la notizia tanto attesa: Ashley aspettava un bambino, il futuro sembrava radioso.

3

La vita di questa bellissima e innamoratissima coppia è cambiata in modo decisivo quando Ryan ha cominciato ad avere problemi di digestione, all’inizio tutti pensavano che si trattasse di una semplice influenza ma i sintomi persistevano e allora l’uomo ha deciso di rivolgersi ad un medico.

3a

Improvvisamente a Ryan è crollata la terra sotto ai piedi… l’uomo aveva un tumore al colon, aveva soo 29 anni e tra poco sarebbe diventato anche papà. Ashley ricorda: “E’ stato orrendo, difficilissimo da accettare, pensavo che fosse una cosa banale, invece c’era da preoccuparsi. E pensare che Ryan si allena tutti i giorni, adesso si sente come un novantenne.” I due innamorati hanno cominciato a fare di tutto per contrastare la malattia, nel frattempo la gravidanza di Ashley procedeva, fortunatamente, senza problemi. Alla fine è arrivata la notizia che nessuno avrebbe voluto mai sentire: il tumore di Ryan non era curabile, tutti i progetti della coppia stavano andando in fumo.

3c

Nell’agosto del 2014 Ashley ha dato alla luce il suo bambino, Miles. Una piccola speranza in quel momento così difficile e buio. La nascita del bambino ha dato a Ryan la forza per andare avanti e il coraggio per affrontare quella brutta malattia. Ma l’ennesima brutta notizia era dietro l’angolo… Un mese dopo la sua nascita, Miles si è ammalato gravemente, non riusciva a nutrirsi e vomitava continuamente, all’inizio pensavano ad un semplice reflusso gastrico ma più tardi si è scoperto che era qualcosa di molto più grave.

3h

3d

A soli due mesi Miles aveva la febbre molto alta e a seguire le convulsioni. I genitori allarmati lo hanno portato in ospedale: Il bambino soffriva di iperossaluria primaria, ovvero un disturbo che può portare a insufficienza renale. Miles aveva bisogno urgentemente di un trapianto di reni! Il bambino è stato messo in lista per un trapianto, nel frattempo, per cinque giorni a settimana seguiva un regime di dialisi. Ryan, il neo papà, intanto si sottoponeva alla chemioterapia per allungare la sua vita il più possibile…

3e

Settimana dopo settimana padre e figlio sperimentavano insieme che cosa significasse lottare per la vita, condividendo momenti difficili, sicuramente duri, ma di grande tenerezza. Il tempo passava… 6 mesi dopo ancora non c’era un donatore per Miles, forse ci sarebbero voluti anni, tempo che purtroppo Ryan non aveva. Disperata, Ashley ha cominciato una campagna su Facebook, scrivendo un post:

“Per caso, nella vostra lista di cose da fare c’è ‘salvare una vita’?”; con grande sorpresa la donna ha ricevuto una risposta che mai si sarebbe aspettata…Elizabeth Wolodkiewicz, un ex compagna di scuola di Ashley, ha letto il post e ha capito che questa donna aveva bisogno di aiuto, doveva dare una mano a quella famiglia.

3f

Ma la speranza è sempre l’ultima a morire… Elizabeth aveva lo stesso gruppo sanguigno di Miles, ed era determinata a salvare la vita a quella piccola creatura, rinunciando ad uno dei suoi reni. Dopo alcuni esami è stato stabilito che la donna era una donatrice compatibile con il piccolo, per lui finalmente si apriva una possibilità! Ashley non riusciva a crederci: “Ho trovato una persona coraggiosa e motivata, ha sacrificato la sua salute per salvare la vita del mio bambino!”.

3g

L’operazione fortunatamente è andata a buon fine, Ryan era pieno di gioia nel vedere il suo piccolo riacquistare la salute, giorno dopo giorno. La sua più grande paura era quella di non riuscire a vivere abbastanza per vedere Miles guarire. I sorrisi, immortalati in questa foto, esprimono tutta la loro gratitudine alla vita. A padre e figlio è stato fatto il regalo più importante di sempre… il tempo!

Questa storia ci ha commosso ma allo stesso tempo ci dona speranza… nella vita non bisogna mai arrendersi anche quando sembra che non c’è una via d’uscita!

Scriveteci un vostro pensiero e condividete!