Uno studio lo conferma… il feto riconosce le mani della mamma e le sue carezze!

Accarezzare il pancione di una donna in dolce attesa è uno dei gesti più belli e frequenti. Si dice  infatti che sfiorare dolcemente il pancione porti fortuna e che il bambino senta il calore di chi compie questo gesto. La mamma, soprattutto, nell’arco della giornata, accarezza molte volte il suo pancione. Sia per sentire più vicino il proprio bimbo sia per farlo sentire coccolato. Ma il bebè sa distinguere le carezze della mamma da quelle delle altre persone? Secondo una recentissima ricerca, sembra proprio di si!

Lo studio in questione è stato realizzato dalla “University of Dundee”, in Scozia, e pubblicato sulla rivista “Infant Behaviour And Development”. Sono stati presi come campione 28 feti, monitorati con video ad ultrasuoni tridimensionali. 15 erano nel secondo trimestre di gravidanza (3-6 mesi), 13 nel terzo (6-9 mesi). I bambini nella pancia sono stati sottoposti a quattro situazioni differenti:

  1. la mamma accarezza il pancione;
  2. il papà accarezza il pancione;
  3. uno sconosciuto accarezza il pancione;
  4. nessuno accarezza la pancia.

I risultati del video sono stati analizzati successivamente, ed erano ben chiari. La reazione più evidente dei feti avveniva quando era la mamma ad accarezzare la pancia.  I piccolini si avvicinavano alla parete dell’utero, come per godersi meglio le coccole della loro mamma. La loro reazione è risultata più evidente nei feti nel terzo trimestre di gravidanza, quando il bambino è quasi completamente sviluppato e pronto alla vita extra-uterina.

Uno studio davvero sorprendente, è bellissimo pensare come il bambino sia in grado di riconoscere le nostre carezze, il nostro tocco gentile, pieno di amore. Quello della mamma è unico, lo tranquillizza e lo coccola, come le carezze di nessun’altro!

Accarezzatevi il pancione mamme, parlate con il vostro bambino, godetevi questi momenti, adesso siete una cosa sola e sono magici istanti che non torneranno mai più!

di Lisa