Va al lavoro e dimentica il figlio di 8 mesi in auto. Dopo 10 ore lo ritrova morto

E’ mattina, la vita a casa Huynh procede frettolosamente. La sveglia, la colazione, lavarsi i denti e via, si esce tutti insieme. Il papà prende la sua auto, prima tappa la scuola e poi di corsa al lavoro. Ma nel tragitto la mente dell’uomo si oscura, purtroppo qualcosa gli sta sfuggendo…

Il papà dimentica di passare a casa della baby-sitter per il più piccolo e va dritto alle sede di lavoro. Le telefonate, la riunione con il direttore e il turno di lavoro passa, intanto erano trascorse 10 ore. Il bambino era ancora in macchina, quando si sono accorti di lui era passato troppo tempo. Ormai era troppo tardi per salvarlo.

La vittima è un bambino di appena 8 mesi, Justin. E’ rimasto nel seggiolino dell’auto per l’intera giornata, sotto un sole cocente, fino a morire per il caldo asfissiante. Il dramma è stato scoperto dal padre del piccolo quando è uscito da lavoro, dopo che la moglie lo aveva contattato per sapere dove fosse il figlio. L’uomo infatti dopo aver accompagnato i figli maggiori a scuola, ha dimenticato la fermata a casa della baby-sitter, colei che si sarebbe dovuta prendere cura di Justin.

L’uomo ha ritrovato il figlio, purtroppo senza vita, solo dopo le 19.30 a seguito della ormai inutile telefonata della moglie. Le temperature, nelle ore più calde, hanno raggiunto i 32 gradi all’esterno, pensate come poteva essere caldo nell’automobile. L’uomo è stato immediatamente arrestato. Ora è tornato a casa in attesa delle indagini a suo carico. Ma il rimorso non l’abbandona…

Forse quest’uomo è stato già abbastanza punito, non pensate che la perdita di un figlio equivalga all’ergastolo? Abbiamo parlato di “black-out” ma scientificamente l’uomo è stato colpito da amnesia dissociativa transitoria, una condizione definita come un “buco” nella memoria. E’ importante allentare questo fenomeno, come possiamo fare? Suggeriamo dei dispositivi di allarme collegati al seggiolino dell’auto o un accordo tra genitori, scuola e asili nido per prevenire le morti in auto. Lasciate sempre un oggetto essenziale, come il cellulare o le chiavi accanto al seggiolino.

Ciao Justin, Rip piccolo angelo…

di Federica