10 must have per la primavera, direttamente dalle passerelle

Articolo scritto da Melania del blog Mel’s Choice

Con la primavera ormai in procinto di portare le belle giornate e le temperature più miti, dobbiamo riporre i cappotti pesanti e i colori scuri e dare sfogo alla nostra fantasia per creare outfit in linea con il mood di questo periodo.

Le giornate si allungano e l’umore sembra per questo migliorare. E’ questo il tempo di rinnovare se stessi e rinnovare il proprio guardaroba con degli acquisti che rispecchino i maggiori trend della stagione oltre che i nostri gusti.

Ma quali sono i pezzi immancabili nell’armadio di una donna che si prepara alla primavera? Quali sono i maggiori trend che abbiamo visto sulle passerelle delle Fashion Week di tutto il mondo? Eccoli riassunti in 10 must-have per questa primavera, direttamente dalle runaway:

1) Il crop top scolpito:

cropped
Karen Walker e Dolce&Gabbana

Lo si può reclamare dallo sportswear e il miglior modo per indossarlo è con pantaloni o gonna dello stesso tessuto/colore e poi rendere l’outfit particolare con un bel paio di décolleté, una collana macro e rigorosamente con ombelico non in vista.

2) La borsa con frange:

fringed_bag
Etro ed Emporio Armani

Le frange di per sé saranno una presenza estremamente forte questa primavera, ma il non plus ultra è sicuramente l’accessorio per eccellenza: la borsa con le frange (meglio se extra long!)

3) Lo stile Gingham:

gingham
Michael Kors, Altuzarra, Temperley

Le stampe gingham non sono nuove, ma i designer le hanno riprese per questa primavera in nuovi colori che vanno oltre il solito combo rosso-blu o bianco e rosso, in pieno stile pic nic.

4) Gli anni Settanta:

seventies
Jason Wu, Coach, Sonia Rykiel

Ogni stagione sembra essere dedicata ad una particolare decade. Questa volta tocca agli anni ’70 con pantaloni a zampa o a sigaretta, forme retrò e le mitiche zeppe.

5) Istinto animale:

animalier
Julien Macdonald, Giles, Burberry

Non si tratta solo delle classiche stampe animalier alla Roberto Cavalli che si sono viste sulle passerelle dell’autunno/inverno 2014-2015, bensì di vere e proprie raffigurazioni di animali sinistri come scorpioni, meduse o granchi. Anziché le strisce di una zebra o di una tigre, si troveranno più facilmente i volti di questi animali.

6) Minimalismo sporty:

sporty
Tory Burch, Givenchy, 31 Philip Lim

 

Non è più tempo dei look del tutto sportivi alla Alexander Wang, piuttosto si passa ad aggiungere piccoli dettagli sporty che rendono ogni look più fresco, come strisce o polsini, pullover con zip o chiusure a cordoncino.

7) Spalle allo scoperto:

shoulders
Zac Posen, Emilio Pucci, Tibi

Nonostante il mood retrò, le collezioni non nascondono le spalle con spalline per mostrare forza o altro, anzi, molti stilisti decidono di scoprile con tagli decisi e forme particolari.

8) Suede colorato:

suede
Jill Stuart, Edun, Chloé

Non è esattamente il materiale adatto per temperature più alte, ma ora che non siamo ancora al caldo più atroce, il suede viene ridisegnato con colori pastello e accesi, con stampe e ritagli che lo rendono perfetto per la primavera.

9) Strisce d’assalto:

stripes
Giambattista Valli, Michael Kors, Victoria Beckham

Ogni singola passerella ha visto sfilare modelle con abiti a strisce dalle misure più varie e non per forza semplicemente orizzontali o verticali. Gli stilisti hanno giocato molto con il posizionamento e i colori, dando vita ad abiti psichedelici e decisamente speciali.

10) Safari in città:

safari
Salvatore Ferragamo, Victoria Beckham, Jason Wu

Preparatevi ad un’avventura feroce questa primavera. Molte passerelle, infatti, hanno visto sfilare uno stile ispirato al safari con il khaki come colore dominante, poncho, abiti trench e stampe di felci.

di Redazione