Abercrombie: 10 flessioni o squat per ogni errore!

Certo che nel mondo della moda ogni giorno si scoprono davvero delle stramberie che hanno dell’incredibile! Qualche tempo fa ti avevo raccontato di Marc Jacobs e delle sue modelle con i piedi incollati alle scarpe per evitare cadute in passerella, ti ricordi? Beh, non è da meno, anche se di altro genere, la trovata del negozio Abercrombie a Milano che ha un motivo di fondo: prendere due piccioni con una fava.

I modelli di Abercrombie
I modelli di Abercrombie

Errori? Squat e flessioni!

Presente Abercrombie? Sì, quella catena americana che è sbarcata anche a Milano! Io onestamente devo fare mea culpa, ancora non ci ho fatto nemmeno un salto a causa della coda sempre presente, della musica troppo alta e per lo stile che non è proprio affine al mio: tu hai dato un’occhiata? Anche se, come me, la risposta è no, sono sicura che la fama di questo negozio lo ha preceduto. Modelli e modelle mezzi nudi, con fisici statuari che girano per il negozio, ballando e aiutandoti negli acquisti sono il motivo principale dell’affollamento del negozio in questione. Beh, se anche i miei capi mi dicessero di fare 10 flessioni oppure 10 squat per ogni mio errore o dimenticanza, beh a quest’ora altro che commessa di Abercrombie! Eh sì, la politica del lavoro del negozio di Milano in questione è tutt’altro che semplice e sfiora la preparazione militare.

I modelli di Abercrombie
I modelli di Abercrombie

L'email che svela il mistero!

Ma questa voce di presunti squat e flessioni ogni mezzo secondo, da dove arriva? Dall’alto. Lo scorso aprile il responsabile del settore «Loss and prevention» di Milano, il dipartimento che all’interno del negozio cerca di evitare eventuali furti e garantire la sicurezza, ha scritto la seguente email: «Da oggi ogni volta che faremo un errore – radio non presidiata, compiti non eseguiti o non completati – dovremo eseguire dieci flessioni. Squat per le donne. Questo ci porterà un grande risultato: impareremo di più dai nostri errori». E aggiungerei.. bicipiti più tonici e sedere più alti per tutti, altro che imparare dai nostri errori! Anche se effettivamente una politica del genere farebbe proprio bene al mio derriere, non è che ai sindacati questa cosa vada proprio a genio: “Siamo entrati da poco in Abercrombie. La nostra impressione è che la dignità delle persone in alcuni casi sia stata messa in discussione. Lo abbiamo segnalato alla proprietà, che si è impegnata ad intervenire. Certo, se questo è il modello americano, abbiamo poco da imparare». E tu, cosa ne pensi di questa politica?

Puntare tutto sul fisico
Puntare tutto sul fisico

di Irene Colzi