Come conservare al meglio gli abiti nell’armadio

 

Quanti soldi spendiamo per i vestisti lo sappiamo solo noi donne!
Ma il vero problema è che non ci rendiamo nemmeno conto di quanti ne buttiamo via ogni anno.
Nella maggior parte delle occasioni, i vari indumenti che scegliamo di prendere dal guardaroba, anche se li abbiamo già lavati e stirati più di una volta, può capitare che possano essere rotti, emanare odori poco gradevoli oppure scoloriti, essendo macchiati o maltrattati. Ciò può succedere se ci siamo dimenticati di seguire alcuni semplici accorgimenti che però possono fare la differenza.

Ma come possiamo fare per conservare al meglio gli indumenti all’interno del nostro armadio?
Ecco alcuni piccoli trucchi per evitare inconvenienti poco piacevoli.

Lasciare gli abiti per un po’ all’esterno

Come primo passaggio da effettuare, consigliamo di lasciare gli abiti per un po’ all’esterno del vostro armadio se avete appena finito di indossarli, senza doverli subito riporre, in modo che possano perdere qualsiasi tipo di odore e le fibre possano essere depurate dall’umidità. Se avete a che fare con un vestito fatto in lana o in seta, potete nebulizzarlo con del vapore e lasciarlo completamente asciugare.

changeitkc
Armadio aperto

Cambio di stagione

Solitamente il cambio di stagione viene fatto due volte l’anno e quando lo facciamo ne approfittiamo per fare un bella pulizia totale. Prima di gettare via qualsiasi indumento, è fondamentale fare un’effettiva pulizia, non solo dell’armadio, ma anche dei vestiti: per esempio controllare sempre che le tasche siano perfettamente vuote, oppure che i vari bottoni, le fodere e i tessuti siano ben cuciti, un’operazione che potrete facilmente fare anche durante il bucato.

Woman holding dress --- Image by © Image Source/Corbis
Cambio di stagione

Come sistemare i vestiti

Le giacche, le camicie o i pantaloni di qualsiasi tipo, devono essere riposti al di sopra degli appendiabiti, lasciando accuratamente chiusi i bottoni e le varie cerniere lampo. I maglioni invece devono essere ripiegati con cura, prima di poterli sistemare sul ripiano del vostro armadio: mi raccomando evitate di appenderli perché si deformano facilmente.

tidyuptime
Come sistemare i pantaloni

Come sistemare gli accessori

Sistemate borse e scarpe nelle apposite sacche anti-polvere che molti marchi danno in dotazione durante l’acquisto; in alternativa se non le avete, un sistema molto intelligente con il quale potrete riuscire a conservare in ordine ogni sorta di accessorio, compresi quelli più piccoli come ad esempio le calze, i costumi e i foulard, può consistere nel riporre questi capi di abbigliamento all’interno di una vecchia federa che non state più utilizzando.

Le scarpe vanno riposte nella scarpiera quando non si utilizzano, un’ottima idea è riempirle di carta o con l’apposito albero da scarpe che aiuta a mantenere la giusta forma.

foto-18
Le scarpe vanno riposte nella scarpiera

Mentre la bigiotteria potete conservarla negli appositi portagioielli che potete costruire con il fai da te, QUI alcune idee carine.

Naftalina e lavanda

Per evitare tarle e parassiti piuttosto fastidiosi, mettete alcune palline di naftalina in sacchetti appositi all’interno del vostro armadio, per evitare sorprese poco piacevoli; mettete invece della lavanda essiccata per mantenere gli insetti lontani dai vostri abiti.

whitstabelavander
Lavanda

Mantenere il colore dei vestiti

Mantenere il colore dei vestiti non è un compito facile, tuttavia non è impossibile, in quanto vi sono alcuni suggerimenti che possono aiutare a preservare il colore del vostro abito preferito: la prima cosa da fare è girare gli indumenti, prima di metterli nella lavatrice, aggiungete un detersivo specifico e programmate il ciclo freddo di lavaggio in modo che i vestiti non perdono il loro colore.

L’acqua calda può causare lo scolorimento degli abiti, in alternativa se non siete soddisfatte, potete aggiungere al ciclo o mezza tazza di bicarbonato di sodio o una tazza di aceto bianco: entrambi i prodotti sono perfetti, basta non metterli entrambi insieme durante il lavaggio.

galleryhip
Fare la lavatrice con acqua fredda

Gli acchiappacolori

Gli acchiappacolori sono strisce di carta imbevute di una sostanza che cattura i residui di colori e si mettono nella lavatrice insieme ai capi colorati per evitare che gli indumenti si macchino. Funzionano alla grande, sono riciclabili e non rilasciano alcun agente chimico nell’acqua.

Stirare al meglio

La prima regola a cui si deve far affidamento è quella di non utilizzare mai un ferro da stiro a secco quando il tessuto è asciutto, infatti l’umidità protegge il materiale dalle bruciature del calore, oltre questo evita lo scioglimento delle fibre sintetiche e la formazione di aloni lucidi. Se durante la stiratura vi rendete conto che il vostro capo non è stato ben lavato, evitate di continuare a stirare oppure non passate il ferro sopra le macchie, anche fossero di semplice sudore.

Un altro errore da evitare è quello di tendere il tessuto e le cuciture, si potrebbero creare delle pieghe difficili da eliminare. Oltre questo è buona norma non passare mai il ferro caldo sui bottoni, il calore potrebbe deformare il metallo o la plastica di cui è costituito.

Clothes and iron  on shelves background
Stirare al meglio

 

Fonti foto: shoppingdonna, galleryhip, tidyuptime, whitestablelavander, changeitkc, nonsprecare

di Angelica Giannini