Consigli per chi acquista o vende abiti usati

 

Avete mai acquistato abiti usati? Se un tempo si inorridiva al solo pensiero di poter acquistare qualcosa che era già stato indossato da uno sconosciuto, oggi va molto di moda, complice la moda vintage che ci “impone” di indossare capi originali del passato. E quale modo migliore se non quello di andare in giro per bancarelle o negozietti dell’usato? Sia se vogliamo vendere i nostri capi, sia se siamo in vena di shopping, ci sono 5 cose che dobbiamo sapere.

Abiti usati, che passione!
Abiti usati, che passione!

1. Controllare bene la merce

Se la state vendendo, dovete assicurarvi che sia pulita e non rotta e lo stesso dovete fare se state acquistando.

2. Saper valutare bene il prezzo

E questo non è facile, sia per chi vende sia per chi compra: i primi vorrebbero guadagnarci, ma non possono sparare troppo alto, i secondi vorrebbero risparmiare. E’ bene conoscere quello che si vende e quanto potrebbe valere.

3. Provare i capi

I venditori dovrebbero permettere di provare i capi e gli acquirenti dovrebbero farlo sempre, per fare solo acquisti che si è certi di voler tenere.

4. Il cambio merce…

Questa è un po’ una nota dolente, perché se è più facile ottenerlo nei negozi dell’usato, sulle bancarelle è un po’ più faticoso. Se state comprando, informatevi prima su questo punto, mentre se state vendendo valutate se è bene farlo… La gente è più invogliata a comprare dove si possono fare cambi.

5. Chiedere è lecito, rispondere è cortesia

Gli acquirenti hanno spesso tante domande da fare ed è giusto che sia così visto che i soldi non crescono sugli alberi. I venditori devono informarsi bene su quello che stanno vendendo, in particolare se sono capi firmati. Certo, i primi non devono essere troppo eccessivi (ad esempio chiedendo sconti impossibili o facendo domande alle quali nemmeno il proprietario stesso dell’abito potrebbe rispondere), mentre i secondi devono essere cortesi: sono lì per vendere, no?

E se gli abiti usati sono in vendita online? Ecco, lì bisogna fare ancora maggiore attenzione!

di Redazione