Milano Fashion Week: come nasce la moda che indossiamo

La fantasia, l’invenzione, la creatività pensano, l’immaginazione vede.
Bruno Munari

Le passerelle sono state calcate, gli abiti hanno preso vita sui corpi delle modelle all’interno di location meravigliose, io mi sono emozionata, ho sentito le farfalle nello stomaco e con gli occhi di una bambina ormai cresciuta ho viaggiato creando storie, vedendo mondi e anime, sognando favole dietro la scia di un cappotto e di un abito.
La moda è così per chi la sente: emoziona, incanta e delude così come fa un grande amore. Ti fa viaggiare leggera tra chiffon e cashmere alla scoperta di progetti e creazioni che vedono la luce. Un viaggio che fai tu con lei, con la fantasia in spalla, cuore e occhi in mano a cavallo dell’immaginazione senza alcuna direzione.

Ecco il mio viaggio solo andata, ricco di immagini e suggestioni generate dalla “somma” d’improbabili associazioni di idee.

Dalle passerelle della mfw: Da cosa nasce cosa

Gucci F/W 2015
Gucci F/W 2015
Emporio Armani F/W 2015
Emporio Armani F/W 2015
N 21 F/W 2015
N 21 F/W 2015
Alberta Ferretti F/W 2015
Alberta Ferretti F/W 2015
Cavalli F/W 2015
Cavalli F/W 2015
Dolce & Gabbana F/W 2015
Dolce & Gabbana F/W 2015

(Consiglio di lettura: “Fantasia” e “Da cosa nasce cosa. Appunti per una metodologia progettuale”.
Tra i grandi libri di Bruno Munari.)

di Francesca Fausti