Giù dai tacchi e dai lustrini: l'outfit della ripresa

Ci siamo divertite, abbiamo fatto baldoria, mangiato poco (come sempre) e bevuto tanto (come sempre ancora), ballato fino a non sentire più il dolore ai piedi iniziato dopo 20 minuti che eravamo entrate in discoteca. Sì, siamo state tutte in posti diversi, ma le usanze, sono sicura, sono state le stesse per tutte noi. Ebbene, come vi ho consigliato cosa indossare per trascorrere l’ultima notte dell’anno, vi do qualche suggerimento anche su cosa indossare la prima giornata lavorativa dell’anno. La più stancante, quella in cui vorresti indossare il pigiama insomma. Beh, chi ha la possibilità di farlo, che stia a letto e indossi pure vestaglia e pantofoline, per chi invece per vari motivi deve vestirsi ed uscire, magari perché si inizia a lavorare già da oggi ( gentile omaggio alla mia amica Paola).

outfit casual da primo giorno lavorativo dell'anno
outfit casual da primo giorno lavorativo dell'anno

Tuta e scarpette basse

Andiamo di casual, mettiamo la comodità al primo posto oggi. Pensiamo che tanto la nostra faccia sarà eloquente e tutti sapranno che abbiamo dormito poco (e bevuto tanto). Un pantalone di felpa non troppo stretto andrà benissimo, abbiniamolo ad una camicia o ad una felpa, magari completiamo con una giacca in maniera tale da non essere troppo easy. Non pensate nemmeno per un nanosecondo di indossare tacchi o cose scomode se non volete che i vostri piedi si ribellino e scappino senza di voi (sarebbe un bel problema). Vi consiglio, quindi, la nostra carissima amica sneaker che non ci tradirà. Che trascorriate questa giornata ancora a casa oppure in ufficio per il primo giorno di lavoro post-feste… Siate sorridenti e positive per dare il miglior benvenuto possibile al nuovo anno!

di Valentina Ciotola