Gli errori da non commettere quando si sceglie la lingerie

Quando andiamo ad acquistare la biancheria intima o quando la scegliamo per indossarla nei nostri look, spesso commettiamo degli errori, anche grossolani. A pensarci bene potremmo anche evitarli, semplicemente facendo attenzione e facendo delle semplici considerazioni. Non tutto l’intimo è uguale, ormai dovremmo saperlo. Gli errori di stile possono compromettere il nostro outfit perché, se è vero che l’intimo di solito non si vede, è anche vero che se lo scegliamo male potrebbe compromettere i nostri capi di abbigliamento. Ecco gli errori da non commettere mai più!

1. Non scegliere la lingerie in base alla propria taglia: spesso ci innamoriamo di modelli che ci piacciono, ma che non fanno al caso nostro, che non sono adatti alla nostra corporatura o, peggio, che non ci stanno bene. La regola vale soprattutto per il reggiseno: facciamoci sempre consigliare in negozio, così da fare solo acquisti consapevoli.

2. Indossare la stessa biancheria intima più giorno di fila: qui è una questione di igiene personale, perché germi e batteri possono proliferare più facilmente. Se volete evitare infezioni o altri problemi nel nostro intimo, cambiatela tutti i giorni.

3. Indossare troppi pizzi: sono bellissimi i reggiseni impreziositi da pizzi o altri dettagli sexy, ma a lungo andare possono irritare la pelle. Va bene usarli in occasioni particolari, ma per i look di tutti i giorni meglio scegliere intimo in tessuto morbido o in cotone.

4. Scegliere biancheria non traspirante o realizzata in materiali sintetici: a lungo andare possono essere un vero e proprio pericolo per la nostra salute.

5. Il colore della lingerie non deve essere sempre abbinato a quello dei capi di abbigliamento, anche perché la tendenza parla di lingerie a vista, che quindi si deve far notare, ma con discrezione.

di Redazione