Guida alle sfilate della Milano Fashion Week

Le fashion week che si susseguono in tutto il mondo sono eventi imperdibili per tutte le appassionate di moda; durante le settimane della moda le griffe più conosciute e quelle più promettenti sfilano per presentare le nuove collezioni e i trend.

FashionWeek2
Sfilate di moda

Le sfilate come oggi le intendiamo hanno iniziato a diffondersi sul finire dell’800 ed è durante la seconda metà del ‘900 che hanno preso la forma attuale. Solitamente prevedono un defilé con diverse modelle che indossano gli abiti delle maison più conosciute al mondo e anticipano le tendenze per l’anno a venire. Con gli anni le sfilate sono diventate veri e propri eventi e potervi partecipare è un privilegio riservato a pochi, soprattutto se si parla del tanto desiderato invito cartaceo con posto a sedere nelle prime file.

Le fashion week più rappresentative sono quelle di New York, Londra, Milano e Parigi. Sono le più importanti perché in queste quattro città hanno la sede le case di moda più prestigiose e conosciute, le redazioni delle riviste e magazine di settore e le principali aziende che fanno della moda il proprio business.

In ognuna di queste quattro città si tengono, ogni anno, due settimane di moda prêt-à-porter dedicate alla moda femminile e due alla moda maschile. Ad aprire il periodo delle sfilate è sempre New York, poi Londra, Milano e, a chiudere, Parigi. Ogni anno questo è l’ordine col quale si susseguono le fashion week.

In ogni settimana della moda vengono presentate le collezioni che saranno immesse nel mercato l’anno successivo, con circa 6/12 mesi di anticipo. Le collezioni maschili sfilano a gennaio e a giugno mentre la moda femminile a febbraio e settembre. Tranne Parigi che ospita moltissimi brand e prevede più sfilate, le altre settimane della moda non durano effettivamente 7 giorni ma in quei giorni riescono a stravolgere le città che le ospitano: traffico in tilt, taxi introvabili, metropolitane piene e modelle che correndo da un fitting all’altro fanno girare la testa a molti.

In questi giorni si svolge la New York Fashion Week 2017 mentre i giorni dedicati alla MFW, acronimo di Milano Fashion Week, saranno quelli dal 22 al 28 febbraio.

fashionWeek1
Sfilate, che passione!

Le sfilate di Milano sono gestite dalla Camera Nazionale della Moda, associazione che si occupa dell’organizzazione e della promozione della moda italiana. Non esistono biglietti da acquistare per partecipare alla Milano Fashion Week ma per partecipare alle sfilate e agli eventi correlati è necessario essere accreditati e ricevere l’invito. Agli eventi più prestigiosi della moda milanese partecipano solo gli addetti ai lavori del fashion system: giornalisti, blogger, influencer, vip e buyer.

I canali principali per ottenere un invito sono principalmente due: camera della moda e uffici stampa. Essendo giornalisti o avendo un blog con un buon seguito, ci si può accreditare alla MFW tramite la Camera della Moda. Pagando una piccola quota avrete alcuni benefit dedicati alla stampa come la navetta per gli spostamenti da una sfilata all’altra, i catering, l’accesso a internet e alle attrezzature e farete parte di una lista di nomi che la Camera della Moda invierà agli uffici stampa delle maison.

InfluencerFashionWeek
Le influencer vengono sempre invitate

Otterrete a vostra volta una lista di contatti ed e-mail degli uffici stampa che curano le comunicazioni dei fashion brand, ai quali richiedere per tempo gli inviti (almeno 3 settimane prima). Conoscere gli uffici stampa e avere un buon rapporto con i pr aiuta senz’altro a ottenere un invito alle sfilate o un posto in standing.

I blogger più influenti, i fashion influencer, i giornalisti delle testate più prestigiose e i vip ricevono gli inviti con posto a sedere numerato (sono solitamente gli stilisti a scegliere chi si siede nelle prime file) e riescono a godersi meglio la passerella mentre i posti in piedi, i famigerati “standing” sono più facilmente ottenibili.
Potrà capitare per esempio che, dopo l’ingresso di tutti gli invitati con regolare invito cartaceo o nome inserito in lista, venga data la possibilità a un ristretto numero di fortunati di assistere alla sfilata rimanendo in piedi nelle ultime file.

Questo può accadere quando la location scelta è molto grande e per qualche motivo molti invitati non si sono presentati. Ma può anche accadere il contrario: sempre più frequentemente infatti, pur avendo l’invito, molte persone rimangono escluse non riuscendo a partecipare alla sfilata…spesso è questione di giusta tempistica e fortuna.

BackstageSfilate
Un giro nel backstage

Un altro modo per accedere a questi eventi esclusivi è riuscire ad accedere ai backstage in qualità di truccatori, parrucchieri, sarte, fotografi. A ogni sfilata è presente un team di professionisti che fanno sì che le modelle siano perfette e che tutto fili nel migliore dei modi.

Molto spesso però chi si occupa del backstage rimane nel backstage e non partecipa alla sfilata vera e propria ma, vi assicuro, anche il dietro le quinte è qualcosa di estremamente emozionante e unico. In ogni caso, la prima cosa da fare – anche se non avete ricevuto un invito ufficiale – è quella di stamparsi il calendario e raggiungere le location delle sfilate, aspettare e sperare che qualche posto rimanga libero, cercando di farsi notare da chi si occupa degli ingressi.

Vedere live come si preparano le modelle

Se sarete tra i fortunati ad avere accesso alla sfilata potrete assistere a un vero e proprio spettacolo curato in ogni minimo particolare. Una sfilata dura circa una decina di minuti nei quali le modelle sfilano una alla volta e si conclude con il “finale” nel quale le modelle si ripresentano tutte insieme accompagnando lo/la stilista che riceve gli applausi dei presenti.

Dietro questi pochi minuti di show c’è un lavoro lungo mesi che ha coinvolto moltissime persone e, per chi ama la moda, è un’emozione unica che viene amplificata dalle musiche e dagli effetti creati dai set designer che, per far spiccare la collezione, creano ambientazioni e suggestioni sempre più particolari.

A corollario delle sfilate, negli stessi giorni, si svolgono anche presentazioni e incontri al Fashion Hub Market (Unicredit Pavillon, Piazza Gae Aulenti). Anche in questo caso è necessario essere inseriti in lista perché vi verrà chiesto il nome a ogni ingresso.

Le sfilate e le presentazioni si svolgono prevalentemente durante la giornata mentre la sera varie griffe organizzano cocktail e party con dj-set e buffet generosi. Spesso a questi eventi che si svolgono in tarda serata si trovano molti infiltrati e tantissime persone riescono ad intrufolarsi.

Essendo iscritti alla newsletter del brand o seguendo i loro profili Instagram e Facebook potreste essere informati su queste feste ma basterà anche tenere le orecchie aperte nei giorni di fashion week e frequentare i locali più di tendenza della città nei quali blogger e influencer solitamente pranzano per carpire qualche dettaglio in più e un indirizzo da segnarsi sull’agenda.

Video: Videofashion

 

di Laura Chiari