I jeans sessisti: ecco l'incredibile storia dei jeans che sono stati denunciati

Ok, lo so che al lowcost potrei far passare tutto, visto il mio amore sviscerato. Però questa volta, da donna dico di no e voglio condividere il verbo di Emma Barnett, giornalista del Telegraph urlando a gran voce: sono una donna, non sono una lavandaia!

L'etichetta incriminata su twitter
L'etichetta incriminata su twitter

Donna lavandaia? Ma anche no!

Eh sì, quando ci vuole ci vuole! Non vi sentite chiamate in causa leggendo questa etichetta di un jeans di Madhose, famoso brand di denim? Ok, la prima volta che l’ho letta mi è scappato un po’ da ridere è vero, ma leggendo la denuncia di Emma Barnett ho subito pensato di dirlo anche a voi ragazze! La storia è questa: Emma, giornalista del Telegraph si è trovata di fronte alla lavatrice e, dovendo fare il solito bucato, ha letto l’etichetta per individuare come lavare i nuovi pantaloni chinos di Madhose del suo fidanzato. Lì per lì niente di strano, le solite indicazioni di stiro, lavaggio e poi, a fine etichetta ecco la frase che l’ha fatta rimanere di stucco “Or give it to your woman, it’s her job” ovvero “Dalli alla tua donna, è il suo lavoro”. Cosa ha fatto Emma? Ha scattato una foto con il suo smartphone e a twittato a più non posso, ha scritto un articolo sul Telegraph: la notizia ha fatto il giro del mondo (Ahhh il potere dei social network!).

Il sito
Il sito

Ironia o no?

Alcuni hanno minimiazzato l’ira di Emma con un “Eeeh è una battuta innocente!”. Emma invece, probabilmente stressata come la maggior parte delle donne dal carico di lava-stira-cucina-pulisci-lava-stira, ha controbattuto così: “Ho vissuto per anni durante l’università in una casa in condivisione con dei maschi pieni di testosterone e credo di saper riconoscere gli scherzi, anche pesanti, maschili. Ma qui non vedo traccia di ironia”. Ok, Emma è arrabbiata! L’azienda si è dichiarata estranea ai fatti ed ha promesso pubblicamente che d’ora in avanti farà molta più attenzione a ciò che viene comunicato attraverso i suoi prodotti. E tu cosa ne pensi?

L'articolo scritto dalla giornalista
L'articolo scritto dalla giornalista

di Irene Colzi

  • In questo articolo:
  • WTF