Il look delle feste: parte prima

Mancano ormai poco meno di due settimane alla notte più folle dell’anno, quella che segna inevitabilmente un passaggio; impossibile non affrontarla al meglio anzi, al top, ci vuole un ingresso trionfale nel nuovo anno, siete d’accordo? Manca ancora meno alla notte più dolce dell’anno, quella di Natale, con le sue tradizioni e i suoi dolci zuccherosi. Entrambe le occasioni meritano riguardo assoluto, ed esigono un look perfetto! Tutti pronti? Il countdown è iniziato, ecco quindi qui per voi qualche idea per entrare in grande stile nell’atmosfera della prima festa per un Natale stilosissimo. Si va in scena, che la dolce follia abbia inizio!

A Natale il rosso vale: sì al baby chic!

Sì al baby chic
Sì al baby chic

Un sì pieno all’abitino rosso firmato H&M: stretto alla vita con gonna ampia che sottolinea la silhouette con un effetto ottico decisamente perfetto, squisitamente femminile e adatto ad ogni corporatura. Il tessuto in pizzo dona all’abito un’allure très chic, una chicca insomma.

Perfetto il tubino insolito

Perfetto il tubino insolito
Perfetto il tubino insolito

Elegantissimo e dalla linea affusolata. Non è solo per super top, fidatevi. Un tubino è sempre il migliore amico di una donna (altro che i diamanti), soprattutto se nero. Ma per le feste perché non fare un piccolo strappo alla regola e sceglierlo in un’attraente sfumatura rossa? La cintura sottile a contrasto dà carattere, la linea asciutta ma non troppo aderente disegna la figura assottigliandola. Questo di MaxMara è perfetto per “palati raffinati”.

No al troppo ricco

No al troppo ricco
No al troppo ricco

Se avete una linea abbastanza formosa è sconsigliata la scelta di un abito troppo ricco e troppo scollato. La fascia sotto il seno va bene se la gonna è ampia, in questo caso invece rischia solo di infagottare e di dare un’immagine tozza. La scollatura profonda appare, rischia di voler “apparire troppo”, infine le maniche molto lavorate e gonfie, ma corte, ingrossano le braccia. Bocciato su tutti i fronti, meglio orientarsi su una linea facile e pulita, come i precedenti.

Si all’abito bicolore

Sì all’abito bicolore
Sì all’abito bicolore

Promosso a pieni voti anche l’abito bicolore, dalla linea austera ed elegante, semplicissima ma d’effetto. Il colore doppio, a contrasto lo rende unico e speciale, basterà un accessorio in oro per renderlo perfetto.

Nì al ricercato

Nì al ricercato
Nì al ricercato

Eccentrico e romantico, tra sogno e follia questo abito sa essere perfetto, a patto di saperlo portare con classe ed ironia. Anche su un fisico non asciutto sa dare il meglio di sé. Non sfoggiarlo con arroganza ma rendilo scherzoso e ricco di personalità: una pochette e pochi accessori, capelli sciolti sulle spalle, un bel cerchietto in velluto o cuoio e un bracciale in oro, classico e senza tempo. Un po’ signora un po’ Alice nel Paese delle Meraviglie, durante le feste concediti di giocare senza prenderti troppo sul serio.

Lungo da star: conceditelo, è senza tempo

Lungo da star: conceditelo, è senza tempo
Lungo da star: conceditelo, è senza tempo

Festeggi il Natale in grande stile? Osa un abito lunghissimo, elegante e raffinato. Una forma semplice, corpino aderente e gonna morbida, tessuto soffice che scivola e accarezza la figura. Capelli in ordine con un raccolto chic, orecchini leggeri e niente bracciali, ma un bell’anello (perché non sfoggi solo quello davvero importante?), decollete con tacco non troppo alto e una bella giacca da togliere al momento opportuno. L’abito lungo ha un fascino senza tempo. Non ha fisico e non ha età. Osalo.

di Redazione