Il Met Gala 2018 parlerà di moda e religione

Religione e moda, due mondi apparentemente distanti, ma così vicini grazie alla nuova mostra del Met Gala 2018: ogni anno il Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute ci regala un grande evento, preceduto da un red carpet da sogno, che ci introduce in una mostra dedicata come sempre al mondo della moda. Quest’anno con la mostra “Heavenly Bodies: Fashion and Catholic Imagination” si parlerà di come la religione ha influito sulla moda di tutti i tempi. Dolce&Gabbana ne sanno qualcosa, non è vero?

Corpi celesti: Moda e immaginazione cattolica” è la traduzione del titolo della mostra del Metropolitan Museum di New York, che metterà in scena più di 150 creazioni, con abiti ecclesiastici prestati dal Vaticano e vestiti proposti da grandi stilisti di moda e brand come Chanel, Balenciaga, Versace e molti altri ancora.

La mostra vuole portare in scena lo stretto legame tra moda e religione e come l’iconografia religiosa, in particolare cattolica, sia stata in grado in passato, ma lo è ancora oggi, di influenzare l’industria fashion internazionale. Sicuramente un tema molto particolare sul quale le celebrities che calcheranno il red carpet di inaugurazione potranno sbizzarrirsi per i loro outfit.

Saranno tre le host dell’evento, tre grandissime donne, come la stilista di moda Donatella Versace, la pop star Rihanna e Amal Clooney, moglie di George Clooney e famoso avvocato internazionale. Tre donne dalla personalità davvero molto forte, che insieme presenteranno al mondo intero il Met Gala 2018.

Una mostra davvero molto particolare, che sicuramente saprà attirare gli sguardi dei visitatori internazionali pronti a scoprire quanto la religione abbia influenzato la moda.

Dolce&Gabbana lo sanno bene e infatti le loro collezioni sono spesso dedicate al mondo della moda.

di Redazione