Jeans strappati fai da te: tutte le istruzioni

 

Se vi piacciono i jans strappati anche in inverno, magari per far intravedere il colore dei collant indossati sotto, non c’è bisogno di comprarli. Prendete un vecchio paio di jeans e fate gli strappi con le vostre mani. Ecco per voi tre diversi metodi.

1 Usa il rasoio

E’ possibile strappare i jeans semplicemente procurandosi un rasoio per fare dei piccoli tagli sulla parte superiore centrale o meglio lungo il bordo della cucitura, in modo da avere un risultato più discreto. Altri tagli e sfilacciamenti possono essere fatti lungo la cintura, lungo le tasche e alla fine della gamba.

2 Con la pietra pomice e la carta vetrata

Per cerare il vero effetto used, schiarire alcuni punti sul jeans con la pietra pomice o la carta vetrata. Tenete ben tirato il tessuto e sfregate finché non si vedono i fili bianchi del jeans. Ripetete l’operazione più volte e in più punti per rendere il tessuto morbido e schiarito. Strofinate per bene la parte anteriore delle gambe, nella zona delle cosce e delle ginocchia.

Jeans strappati fai da te
Jeans strappati fai da te

3 Lo strappo

Se invece volete fare dei fori più ampi dovrete strappare il tessuto: fate prima un segno orizzontale con la matita e procedete poi a strappare aiutandovi con una forbicina. Per migliorare il foro potreste anche indossare il jeans e piegarvi sulle ginocchia, in modo tale che il denim si strappi di conseguenza.

4 La rifinitura

Per rifinire il jeans, procedete con un lavaggio a 30 gradi in lavatrice e per aumentare l’effetto “vissuto”, versate mezza bustina di sbiancante per tende.

di Marianna Feo