La donna giapponese che ha inventato le scarpe piccione

Kyoto Ohata è una designer di scarpe giapponese che ha deciso di stupire tutti con effetti speciali, proponendo su internet un paio di scarpe davvero molto particolari. La stilista ha realizzato una coppia di scarpe con i tacchi alti riproducendo in miniatura due piccioni. Sì, avete capito bene: Kyoto ha realizzato un modello di calzatura ispirato a uno dei volatili che meno amiamo, perché sporcano, portano malattie e poi non sono nemmeno belli da vedere. Perché lo ha fatto?

Ci sono persone che amano alla follia i piccioni, che farebbero di tutto per dar loro da mangiare e garantire una vita dignitosa, mentre altri li odiano dal profondo del cuore: non ci sono vie di mezzo con i piccioni, o li ami o li odi. Certo che indossarli anche ai propri piedi è un po’ troppo…

Le scarpe, però, sono nate per un motivo ben preciso: la shoes designer spesso cammina in un’area piena di piccioni e gli uccelli scappano sempre dalla paura che hanno di camminare in mezzo a tutte quelle persone.

Per questo motivo, per non spaventare i piccioni, Kyoto Ohata ha deciso di realizzare queste scarpe a forma di piccione, che sembrano proprio degli uccelli veri, così da non spaventarli quando si cammina per strada: loro non percepiscono una persona umana, ma loro simili e non scappano dalla paura.

C’è da dire, però, che come shoes designer non è niente male: sembrano davvero dei piccioni veri in becco e piume… ed è per questo che sono più inquietanti.

Nella gallery di immagini qui sopra la stilista ci mostra anche come realizzare le scarpe con il fai da te: qualcuna ha voglia di cimentarsi con questo progetto?

di Redazione