La guida per il corretto shopping online di Carlotta di Style and Trouble

Quest’oggi voglio dedicare uno spazio ad un progetto che reputo molto interessante e vorrei che tutte voi ne veniste a conoscenza. La mia collega bigodinosa Carlotta, che conoscete certamente, è la protagonista di questo progetto basato idee lungimiranti ed originali. Carlotta, la nostra Fashion Icon, ha deciso di scrivere a 4 mani con la sua migliore amica una specie di “lista del corretto shopping”, ma parliamo di uno shopping diverso. Uno shopping che tutte noi fashion addicted vogliamo e desideriamo fare, ma che talvolta ci spaventa… e devo ammettere che io stessa faccio parte di questo gruppo. Ma lascerò che sia proprio Carlotta a raccontarci della sua fantastica idea.

Dicci due parole su di te e sulla tua amica-collega così che le nostre lettrici possano conoscervi meglio.

Ciao! Io sono Carlotta, ho 20 anni e sono una ragazza estroversa, chiacchierona, sorridente e a volte un po’ pasticciona. Faccio orgogliosamente parte anche io della grande famiglia di Bigodino.it e ho un fashion blog, Style and Trouble, aperto a gennaio di quest’anno, attraverso cui cerco di condividere la mia passione per la moda e i miei consigli in fatto di acquisti e beauty! Io ed Eleonora siamo amiche da quasi 10 anni, ci siamo conosciute alle scuole medie e da quel momento siamo sempre state molto legate. Eleonora è una vera amante dello shopping e della moda, spesso proprio dai suoi consigli o dalle sue splendide idee prendo spunto per realizzare gli outfit del mio blog. Se vi serve un consiglio per cosa indossare a un compleanno o a un matrimonio, potete stare sicure che Eleonora saprà aiutarvi! Qualche anno fa, pur amando l’esperienza sensoriale che alcuni negozi “ tradizionali” sono capaci di offrire ai propri clienti, ci siamo lanciate insieme nel grande mondo dello shopping online e, seppur con qualche paura, abbiamo fatto i nostri primi ordini su alcuni dei più famosi online store. Da quel momento lo shopping online è diventata una pratica comune per noi e non di rado capita che io telefoni a Eleonora prima di chiudere un ordine per sapere se vuole aggiungere qualcosa in modo da poter risparmiare sulle spese di spedizione o viceversa. Se qualcuno potesse leggere le nostre chat scoprirebbe tutti i nostri prossimi acquisti 😉

Come e perché nato il vostro progetto?
Eleonora ed io stavamo tornando in macchina da qualche giorno di vacanza trascorso insieme e ci è venuta l’idea di scrivere un’“enciclopedia dello shopping online” per trasmettere tutto il nostro “sapere” in materia agli altri. Durante il viaggio di ritorno, lei guidava e io scrivevo la bozza del nostro articolo. Abbiamo deciso di scrivere approfonditamente sullo shopping online perchè noi, prima di lanciarci in questo nuovo mondo, abbiamo cercato su internet le esperienze di altre blogger o ragazze, in modo da poter essere rassicurate o aiutate su come era preferibile agire, ma alla fine non abbiamo trovato nulla di davvero esaustivo e incoraggiante, così abbiamo deciso che adesso, dopo aver accumulato abbastanza esperienza, era il momento di aiutare a nostra volta le ragazze che, giustamente, hanno ancora un po’ di timore ad acquistare online!

Su quali argomenti ed attività vi siete focalizzate maggiormente?
Abbiamo deciso di suddividere il nostro articolo in vari punti per facilitarne la lettura e per rendere il tutto più immediato. I punti principali che abbiamo scelto di trattare sono: le spese di spedizione e i resi, la consegna a mano, le taglie, le carte prepagate, paypal e gli altri metodi di pagamento, la dogana, le truffe online e la nostra personale selezione di online store. Tutti questi argomenti sono ampiamente trattati e per ogni punto abbiamo cercato di mettere tutto ciò che in questi mesi abbiamo scoperto, a volte anche a nostro discapito. Ci siamo anche ripromesse di tenere la rubrica aggiornata in modo da poter aggiungere considerazioni e dettagli anche in futuro.

Come mai secondo voi c’è tutta questa diffidenza sugli acquisti online?
Crediamo che la più grande barriera che esiste tra il consumatore e gli store online sia la paura dei primi di incorrere in una truffa e di perdere tempo e denaro. Un secondo aspetto è sicuramente la paura di sbagliare taglia o numero di scarpe e di ritrovarsi con un articolo non adeguato al proprio fisico. Molte persone, come anche Eleonora ed io, sono ancora legate ai negozi classici e al poter provare i capi prima di procedere all’acquisto. Attraverso il nostro articolo,che potete leggere qui, abbiamo cercato di sciogliere questi dubbi e queste paure spiegando che molti store online oggi permettono la restituzione dei capi con rimborso dell’intero importo speso e che i metodi di pagamento sono sempre più sicuri e controllati. Abbiamo anche cercato di dare una mano sulla scelta delle taglie dal momento che a volte, essendo i siti di e-commerce extraeuropei, è difficile capire le misure.

Credete che il fashion e-commerce sia una possibile risposta a questa tanto temuta crisi?
Assolutamente sì, i grandi siti di e-commerce hanno uno spazio saldi presente quasi tutto l’anno in cui si possono trovare, con un po’ di pazienza, capi scontati anche del 70%. Io stessa ormai, prima di acquistare in un negozio, che ovviamente per molti aspetti risulta tutt’ora un’ottimo modo per fare shopping, controllo online il prezzo degli articoli che a volte può essere inferiore. Il vantaggio, poi, di poter comprare da store di tutto il mondo stando comodamente seduti sul proprio divano di casa, ci permette di scegliere quello che vende a prezzi più vantaggiosi senza dover fare il giro di tutti i negozi della città!

Carlotta al pc
Carlotta al pc

di Valentina Ciotola