La modella svedese che non si depila riceve le peggiori critiche che si possano immaginare

Recentemente il marchio di moda sportivo Adidas ha fatto molto discutere per aver scelto una testimonial che di certo non ama gli stereotipi: Arvida Bystrom è una modella e attivista che nella campagna del brand si mostra al naturale, senza la depilazione che spesso è un’imposizione rivolta al genere femminile.

Il nuovo progetto di Adidas vuole propone uno stile autentico, presentando come testimonial modelli, artisti, attivisti, atleti: le icone del domani.

Ecco il video in causa

La bellezza non è oggettiva, ma soggettiva e le fotografie di Arvida Bystrom sono proprio una provocazione per dire basta ai soliti stereotipi. Lei è bellissima nel suo abito bianco, con scarpe pastello, nonostante i peli sulle gambe.

Non appena la campagna pubblicitaria è stata resa nota, anche sui social network, la modella è stata pesantemente criticata e persino insultata, con parole anche molto dure e forti nei suoi confronti.

C’è chi ha detto che non è una ragazza, ma è una scimmia…

Chi sostiene che la cultura e i valori europei non sono questi, perché la donna deve prendersi cura del suo aspetto (e qui siamo al Medioevo!).

C’è chi sostiene che ogni giorno ognuno di noi prende delle decisioni, fa delle scelte, ma chi lo dice che queste sono realmente giuste? Come se il giusto fosse un valore universale e non personale!

Ma per fortuna c’è anche chi la difende, sottolineando che è la sua vita, la sua libertà, la sua scelta, che devono essere rispettate, senza insulti.

Qualcuno ringrazia Adidas per aver mostrato realmente cos’è la femminilità…

… mentre altri applaudono al suo coraggio di essere se stessa…

… e per qualcuno è anche un eroe!

di Pamela