Le figure che ispirano la moda: chi, come e perché

In tutto ciò che ci circonda c’è sempre un punto che genera un continuo, una nascita… c’è sempre un origine. Anche nella moda è così. Quando pensiamo ad un outfit da indossare decidiamo di ispirarci ad esempio ad una tendenza in voga, pensiamo a come abbinare un capo in maniera originale o decidiamo di ispirarci all’allure di quelle che sono considerate “icone senza tempo”. Parliamo di donne che hanno segnato la storia della moda, che hanno lasciato segni indelebili nell’animo di stilisti, fotografi e di tutti coloro che hanno avuto il piacere di incrociare il loro cammino. Donne che hanno fatto della loro vita una missione… come Lady Diana, donne che hanno incantato con il loro charme… come Grace Kelly, donne che avevano una classe innata… come Jane Birkin, donne che hanno segnato la storia della bellezza femminile con i loro lineamenti perfetti… come Brigitte Bardot, donne che hanno fatto innamorare con il loro carattere… come Sophia Loren.

Grace Kelly
Grace Kelly
Jane Birkin
Jane Birkin
Brigitte Bardot
Brigitte Bardot

Ma cos’è un’icona?

Non parliamo semplicemente di belle donne, piacevoli alla vista perché magari dotate di un bel viso o di un bel corpo. Si parla di altro, di molto altro. Nell’icona, nella figura che segna la storia, si nascondono dei grossi valori che sono inestimabili e che soprattutto rimangono tali anche dopo decenni. Nella moda questo è un discorso che vale in maniera ancor più accentuata. Pensiamo ad esempio a tutti gli stilisti che dedicano un particolare oggetto alle loro muse ispiratrici. Uno dei più grandi esempi è sicuramente quello di Jane Birkin… vi ricorda qualcosa il suo cognome vero? Una delle più belle ed eleganti creazioni di Hermes, una delle borse più desiderate di sempre: la Birkin, appunto. Come pensate sia stato ideato questo accessorio? Osservando i movimenti accompagnati da costante grazia e femminilità di Jane. Stesso discorso vale per Grace Kelly, un altro cognome che riporta alla nostra memoria sempre una creazione di Hermes. Ma non è ancora finita qui. Vorrei soffermarmi un istante in più su una delle icone di ispirazione che personalmente ritengo sia tutt’oggi una figura ineguagliabile: Diana Spencer.

La principessa Diana

Che la si voglia chiamare Lady D., Diana, Principessa triste, lei è stata una delle donne che ha davvero segnato la storia. La sua vita è stata al centro di scandali, chiacchiericci… ma non solo di questo. Quando ero bambina e vedevo le sue immagini passare sullo schermo della tv pensavo “ecco, è proprio come lei che voglio diventare da grande!”. Una donna che non ha mai sbagliato un abbinamento. In tutte le sue apparizioni in tv ha sempre sfoggiato outfit adatti alle circostanze non dando mai vita a polemiche inutili. Diana era una principessa. Era nel suo sangue, era nel suo destino. Ecco perché anche fotografata in jeans e shirt bianca non stona: è sempre lei, nella sua meravigliosa classe. I più grandi fotografi, come Mario Testino, hanno immortalato Lady D. in scatti che raccontano storie tra sorrisi e sguardi sinceri. Questo è il classico esempio di donna che non ha bisogno di creare un look eccessivo, costruito e finto. Quando si ha una personalità ed uno stile così protagonista è tutto più semplice. Ecco perché ancora oggi a distanza di anni si continua a parlare di donne come Diana e sono certa che anche tra altri 100 anni il suo ricordo sarà vivo più che mai.

Diana
Diana
Diana
Diana

di Valentina Ciotola