L’origami bag: la borsa Made in Japan che si costruisce con le proprie mani

Ho un’amica giapponese che si chiama Reiko e che vive nel cuore del Giappone, Tokyo. Tutti gli anni viene in Italia a trovarci e, ogni anno, ci incanta tra una portata e l’altra della cena con la sua abilità nel creare Origami, piccole sculture ottenute piegando la carta su sè stessa: un’arte tradizionale che è davvero diffusissima in tutto il Giappone.

Come si costruisce la borsa origami
Come si costruisce la borsa origami

Quando ho letto, nel mio girovagare sul web, di questa nuova borsa Origami che si costruisce con le proprie mani (e non è di carta), potete capire quanto ardentemente si sia acceso in me lo stimolo di averla nel mio armadio!

borsa origami
borsa origami

La borsa si chiama “Orishiki”, parola ibrida composta da “Ori”, ovvero Origami e “Shiki” ovvero Furoshiki, l’arte giapponese di piegare i vestiti e che, in un modo abbastanza incomprensibile per noi occidentali, permette di contenere anche oggetti. Il prototipo infatti è un vero e proprio dispositivo portatile consistente in due strutture costituite da segmenti triangolari che possono essere piegati come Origami e che, una volta in forma, possono contenere oggetti, come accade nel Furoshiki. (In video si capisce meglio cosa intendo, guardate questo filmato.

Borsa smontata
Borsa smontata
Borsa montata
Borsa montata

L’aspetto divertente e comodo di queste borse è che possono essere anche acquistate sottoforma di vere e proprie valigie. Permettono infatti di eliminare il classico “Fai e disfai la valigia” alla partenza e all’arrivo a destinazione del nostro viaggio. Infatti all’interno del bagaglio è inserito un dispositivo architettonico che permette di portare pezzi del nostro habitat ovunque noi ci spostiamo.

Valigia Origami
Valigia Origami
Funzionamento valigia Origami
Funzionamento valigia Origami

Presentata al DesigTide di Tokyo, la borsa “Orishiki” purtroppo è ancora un prototipo (il creatore sta cercando degli investitori per far partire la produzione, si sa mai, qualcuno all’ascolto!) ma ha catturato decisamente la mia attenzione: dal design stupendo e innovativo, la trovo un’idea geniale! Per i miei viaggi, una valigia che permette di non disfare e rifare interamente il contenuto, sembra davvero l’ideale! E tu, cosa ne pensi?

Borsa origami indossata
Borsa origami indossata

di Irene Colzi