Manolo Blahnik, anche Cenerentola le avrebbe volute

 

Forse se la fatina le avesse dato queste scarpe, Cenerentola non ne avrebbe mai persa una durante la sua fuga di mezzanotte, perché se ne sarebbe pentita amaramente!
Può una scarpa trasformarsi in simbolo d’amore che suggella una proposta di matrimonio? Al cinema è già successo, la fortunata è stata la solita nota Sarah Jessica Parker, rinomata stimatrice delle sue scarpe. Le Manolo Blahnik sono un simbolo della moda di New York, delle copertine patinate e protagoniste dei sogni di tutte le ‘Cenerentole’ sparse per il globo.

carrie
La testimonial numero uno.

Le muse

La fan numero uno Carrie Bradshaw le ha indossate in tutti i colori e modelli, facendole diventare il suo marchio di fabbrica. Questa fiducia si è trasformata in una vera e propria collaborazione tra il ‘guru del tacco’ e l’attrice, poiché Sarah Jessica Parker ha dato il nome a una collezione delle Manolo Blahnik. Per la serie: la fede prima o poi paga!

m18
Manolo Blahnik con una creazione.

Tra le altre testimonial, dopo il successo riscosso attraverso la serie ‘Sex and the city’, Manolo Blahnik ha vestito ultimamente star del calibro di Rihanna e Anna Wintour.

Il creatore delle ‘Manolos’ afferma, però, che le sue scarpe sono per tutte le donne. Tutte possono indossarle, perché nel momento in cui si indossano avviene la trasformazione. Peccato che per quanto tutte potremmo indossarle, poche se le possono permettere. Ricordiamo la cifra stellare di 40.000 dollari spesi in scarpe da Carrie!

Manolo-Blahnik-Jeweled-Blue-Satin-Wedding-Shoes
Le Blue Satin Wedding.

L’importanza della tradizione

Le Mary Jane, i tacchi a spillo e le ‘Manolos’ sono alcune delle creazioni più famose del designer. Una storia lunga quarantaquattro anni, dal lancio del brand nel 1971 con il primo negozio a Londra, fino a oggi con boutique sparse in giro per il mondo.

Di una cosa il signor Blahnik è particolarmente orgoglioso: le sue scarpe sono impossibili da trovare negli store di marchi famosi. Le Monolo Blahnik, infatti, si comprano solo nelle boutique che portano questo nome.

Immaginatevi dentro un negozio di scarpe Manolo Blahnik: un po’ come la fabbrica di cioccolato di Willy Wonka per i piedi! Un paradiso di scarpe in cui fan impazzite andrebbero da una parte all’altra senza sapere cosa guardare e provare…

mary jane
Le Mary Jane.

Una vita da documentario

All’ultimo Festival del Cinema di Berlino, Manolo Blahnik è stato il protagonista di un documentario che racconta la sua storia. Manolo – The Boy Who Made Shoes For Lizards (Manolo – Il bambino che creò scarpe per lucertole) è il titolo un po’ fuori dalle righe dell’opera. Il film, sotto la regia di Michael Roberts, è in realtà ancora in lavorazione e durante il festival è stato presentato alla distribuzione.

L’amicizia che lega il regista al mitico creatore di scarpe è lunga decenni, poiché hanno lavorato insieme nei servizi fotografici per grandi testate di moda. Trent’anni di collaborazioni artistiche, chi potrebbe raccontare meglio di Roberts l’estro artistico e la passione di questo stilista?

Dato che si tratta di un documentario, ci sono molti personaggi di rilievo del mondo della moda e dello spettacolo, come: Anna Wintour, Paloma Picasso, Rihanna, Naomi Campbell, Rupert Everett, per citarne solo alcuni.

Aspettiamo fiduciosi l’uscita di questa testimonianza sulla storia del mondo della moda.

di Michela Guida