Milano Fashion Week 2015: cosa fare senza invito

 

Come ogni inizio di autunno, sta per arrivare a Milano la Fashion Week: una settimana di sfilate ed eventi tutti dedicati alla moda che coinvolgerà a 360° il capoluogo lombardo. Una bellissima occasione per tutte le fashioniste per vedere da vicino questo affascinante mondo e, per una volta, avere la possibilità di entrare a dare un’occhiata.

Una foto di uno dei tanti party organizzati da Philipp Plein durante la FW
Una foto di uno dei tanti party organizzati da Philipp Plein durante la FW

È risaputo ormai quanto gli eventi più glamour della fashion week siano super ristretti e molto selettivi, tanto che senza invito non si va praticamente da nessuna parte. Per fortuna, però, complice anche la presenza di EXPO, quest’anno sono tanti gli eventi aperti a tutti e le mostre curate dai grandi brand che sicuramente vi faranno innamorare della storia della moda Italiana.

Cosa fare in centro

Nelle vie del centro di Milano potrete andare a visitare la mostra Moreschi-walking pleasure, in via Alemagna, 6 aperta al pubblico dal 23/09 al 4/10 (orario 10-23), oppure la mostra #LIKES, women we love di Marie Clair visitabile in Via Spiga, 30 fino al 29/09.

Imperdibile poi la Who is on Next? And Vogue Talent, mostra dedicata ai giovani design emergenti che potrete visionare in Via Sant’Andrea, 6 dal 24 al 27 settembre (orario 10-19), e molto bella anche la mostra “ The Leather Age”, le 12 civiltà dell’Anatolia a cura di Hatice Gokçe in Corso Venezia, 16 visitabile dalle 10 alle 15.30

Red Valentino, invece, con l’evento Food For Thought allieterà le serate della zona di Corso Como con delle performance live il 17 e il 24 settembre dalle 18.30 alle 22.

Missoni, l’arte, il colore: una mostra dedicata a Ottavio e Rosita Missoni
Missoni, l’arte, il colore: una mostra dedicata a Ottavio e Rosita Missoni

Per quello che riguarda, invece, l’iniziativa Milano Moda EXPO partita il 1° di maggio proprio in concomitanza con EXPO, alcune mostre imperdibili (e ancora aperte) sono sicuramente:

– Missoni, l’arte, il colore: una mostra dedicata a Ottavio e Rosita Missoni che esplora la straordinaria cultura e genialità dei due fondatori della celebre casa di moda italiana.

Unconventional identity vector di Jil Sander: un’installazione luminosa che proietta il logo della maison attraverso impulsi elettromagnetici (Via Luca Beltrami, 5 – Showroom Jil Sander).

Diesel in motion by Felice Limosani:
Diesel in motion by Felice Limosani:

Diesel in motion by Felice Limosani: un modo originale per Diesel che rende omaggio a Milano attraverso un’installazione che celebra l’eccellenza di Diesel nel mondo del denim e la sua capacità di interpretare questa materia in modi rivoluzionari (Diesel Planet in Piazza S. Babila).

“Sopra il sotto - Tombini Art raccontano la città cablata"
“Sopra il sotto – Tombini Art raccontano la città cablata”

Infine, se camminate per le vie del centro non dimenticate di guardare dove mettete i piedi, potreste trovare uno dei 24 tombini art interpretati dai grandi protagonisti della moda italiana per la mostra openair “Sopra il sotto – Tombini Art raccontano la città cablata”

 

di Carlotta Rubaltelli