Non è il tuo corpo ad essere sbagliato, è il vestito!

Articolo scritto da Francesca del blog Mylovelyworld.

Anna Venere, una delle blogger più seguite in Italia, nel suo blog Moda per Principianti non si limita a parlare dei trend del momento o dei capi must have per la prossima stagione, ma diffonde quella che è diventata la sua filosofia “Non è il tuo corpo ad essere sbagliato, è il vestito”.

Conosciamola meglio.

Ciao Anna, la prima domanda sorge spontanea. In una società che ci impone la perfezione fisica, facendoci spesso sentire inadeguate, come sei riuscita a ritenere l’abito sbagliato e non il tuo corpo?

Cambiare punto di vista non è mai facile, ma una volta fatto ci si apre un mondo di possibilità. Per me la scoperta delle forme del corpo è stata una rivelazione, ho capito che il mio corpo era fatto in un determinato modo per via della genetica e della mia costituzione e che i miei fianchi per esempio non sarebbero mai stati più piccoli di una 42 e in linea con il mio busto minuto, perché le ossa del mio bacino erano più larghe.
I vestiti invece… con la stoffa si può fare quello che si desidera, basta aggiungere un po’ di pieghe sulla gonna, stringere la vita e gli abiti mi andavano a pennello.
Quanto era assurdo cercare di modificare il mio corpo per adattarlo a pezzi di stoffa che si sarebbero facilmente potuti cucire diversamente.

Come è nata l’idea di aprire un blog e quali opportunità ti ha riservato?

Mi trovavo in perenne disaccordo con ciò che si diceva nelle riviste e nei libri, su come le donne dovessero essere per forza magre o fatte in un certo modo, dovessero per forza seguire i must have o su come qualsiasi “imperfezione” fosse da nascondere agli occhi del mondo, così ho deciso di dire la mia nel modo più libero che conoscevo, aprendo un blog. Il che mi ha per prima cosa dato la possibilità di aiutare tante ragazze che la società fa sentire inadeguate e sbagliate invece che indirizzarle verso i vestiti giusti, ma soprattutto verso l’accettazione e l’autostima. Inoltre questo blog è diventato un libro Cosa mi metto? Edito Astrea (un pratico manuale per aiutare le donne a sentirsi bene) e un lavoro affiancandosi a consulenze personalizzate e corsi di formazione anche per addetti alla vendita.

E adesso passiamo ai consigli. Quali sono i pantaloni più adatti alla donna pera.

La pera ha molte difficoltà con i pantaloni, desidera metterli per coprire la gambe grosse (quando le donerebbe di più una gonna), ma spesso le sono stretti sulle cosce e larghi invece in vita. Si orienta allora sugli skinny, che fasciando la gamba, fanno apparire i fianchi ancora più larghi creando una v tra le caviglie e i fianchi. I pantaloni migliori per lei sono i boot cut, che riproporzionano i fianchi o i pantaloni a palazzo che seguono il sedere solo fino a metà mostrandone solo i pregi.

Quali magliette deve indossare la donna mela?

Una mela ha invece la pancia da “nascondere” che però è soprattutto presente sulle maniglie dell’amore ma non molto sporgente. Se ha poco seno deve preferire maglie e bluse morbide e lunghe per snellire il torace, se invece ha un seno con una coppa molto abbondante meglio se sono leggermente riprese in vita, come un morbido peplo che nasconde le maniglie ma non infagotta il seno.

Maglie per la donna mela
Maglie per la donna mela

Quali abiti sono adatti per la donna clessidra?

La clessidra può scegliere tra un look più romantico, con abiti svasati e avvitati, con uno scollo a v per liberare il seno, oppure più sensuale puntando su tubini e abiti fascianti. Per passare da un look all’altro non c’è un limite di taglie o di peso, ma di sicurezza. Una clessidra molto formosa ma sicura di se si sentirà a suo agio anche con un look più fasciante mentre chi è alle prime prove con i vestiti meglio se punta all’inizio sul look più romantico.

Vestiti per la donna clessidra
Vestiti per la donna clessidra

Quali bikini deve scegliere la donna pera?

Per quanto riguarda i costumi le regole si ribaltano, il nero infatti non snellisce più perché la zona coperta è troppo poca, al contrario attira l’attenzione su tutto ciò che sta intorno al costume. Una donna a pera dovrà tenersi lontana dagli anonimi slip neri ma puntare su un modello fantasia e con i laccetti spessi sui lati, così facendo la curva del fianco sarà interrotta e minimizzata. Il seno e le spalle piccole invece saranno aumentati da un movimentato costume a fascia.

Costumi per la donna pera
Costumi per la donna pera


Quali gonne valorizzano la donna rettangolo?

Dato che priva di curve, la donna rettangolo fatica sempre un po’ a sentirsi femminile e allora una gonna corta colorata è l’ideale per lei, maglio ancora se a fantasia o con qualche applicazione. Deve diffidare invece dalle gonne a ruota e a vita alta che sulla sua figura restano un po’ vuote e fanno notare il contrasto con le gambe molto magre.

Gonne per la donna rettangolo
Gonne per la donna rettangolo

di Redazione