NYFW: i look migliori (e i peggiori) delle blogger

 

La New York Fashion Week volge ormai al termine ed è tempo di fare bilanci e sbirciare su Instagram un po’ di look delle più famose blogger mondiali, in cerca di ispirazione per creare outfit originali e spesso un po’ azzardati.
Quest’anno i look sono stati sicuramente migliori dell’anno scorso e, in generale, si sono visti splendidi outfit indossati dalle blogger più famose che hanno comunque cercato di creare look d’impatto e non troppo folli.

Top: i look da copiare

Tra i più belli inserisco sicuramente i look di Negin Misalehi, blogger olandese, che quest’anno ha spopolato sul web e che alla NYFW ha indossato outfit ricercati e molto colorati. Bellissimo l’abito vintage rigato di Saint Laurent  e anche il completo di Versus Versace, abbinato con nonchalance e in modo super chic.

Bella anche Kirstina Bazan in total look blu navy di Tibi con pantaloni culotte e top molto particolare con spalle scoperte e cintura in cuoio alla caviglia.
Il secondo e terzo giorno la blogger svizzera (ma ormai trapiantata negli USA) ha optato, invece, per una splendida gonna Kenzo con dettagli plissè in rosso e per un abito color sabbia di C/Meo Collective, perfetto se accessoriato proprio come ha fatto lei: cintura nera sottile in vita, sandali gladiator con tacco e maxi pochette in pelle nera.

Chiara Ferragni ieri ha osato con un look firmato Jeremy Scott con top e gonna multicolor, scarpe Melissa Shoes e giacchino di pelle vintage personalizzato con stemmini provenienti da ogni angolo del pianeta.

Kristina Bazan in blu, Chiara Ferragni con giacca denim e Negin Misalehi
Kristina Bazan in blu, Chiara Ferragni con giacca denim e Negin Misalehi

I giorni precedenti aveva invece azzeccato due splendidi look: abito Stella McCartney a righe nere, verdi, ocra e rosse e un bellissimo abito Saint Laurent nero con colletto bianco e microfantasia a chitarre in rosso.

Chiara Ferragni e Kristina Bazan
Chiara Ferragni e Kristina Bazan

Bellissima anche Eleonora Carisi sia in abitino rigato di Misha Nonoo, abbinato a cuissard al ginocchio in pelle scamosciata, borsa rosa cipria e occhiali da sole, sia nel più classico dei wrap dress di Diane Von Furstenberg abbinato a décolleté rosse e borsa Versace.

Eleonora Carisi e Patricia Manfield
Eleonora Carisi e Patricia Manfield

Patricia Manfield opta, invece, per un look Versus Versace con chiodo e minigonna in pelle nera, stivali in vernice nera Versace e borsa Maria Lamanna con frange lunghissime. Il secondo giorno opta, invece, per un look Versace con pantaloni eleganti a sigaretta, maxi cintura in vita e maglioncino a fantasia gialla e nera;come scarpe, invece, un sabot nero con dettagli in vernice.

Shea Marie e Caroline Vreeland
Shea Marie e Caroline Vreeland

Shea Marie e Caroline Vreeland non perdono una giornata di NYFW e ogni giorno incantano i fotografi con look sempre più stravaganti, ma al contempo azzeccati e molto carini. Non c’è da stupirsi: d’altra parte sono stilose, belle, alte, bionde e anche californiane… cosa pretendere di più?

Flop da Blogger alla Fashion Week

Non manca, anche tra le blogger più seguite, qualche flop clamoroso e qualche look davvero poco appropriato.

Chiara Biasi, ospite di Desigual nella grande mela, si presenta con jeans, t-shirt basica nera, shopper da giorno e sneakers indossate senza calze e a mo’ di ciabatta tenendo fuori il tallone… un po’ poco adatta ad un occasione mondana.

Chiara Biasi
Chiara Biasi
Chiara Ferragni in look rock, Eleonora Carisi in Check, Negin Mirsalehi in total black e Kristina Bazan
Chiara Ferragni in look rock, Eleonora Carisi in Check, Negin Mirsalehi in total black e Kristina Bazan

Tra le altre, invece, non ci convincono Chiara Ferragni con look “rock” e gli enormi boots di Alexander Wang ed Eleonora Carisi in un look un po’ confuso e non da lei, creato con abito check, maglione bianco con cuori e stivaletti Tommy Hilfiger con stelle metallizzate. Kristina Bazan e Negin Misalehi, invece, optano per due look super basic che rischiano di passare inosservati e finire nel dimenticatoio molto presto.

di Carlotta Rubaltelli