Preferisci l’uomo avvocato o architetto?

Ti sei mai chiesta perché a noi donne piace un tipo di uomo rispetto a un altro? Perché guardiamo un uomo in divisa e perché invece guardiamo quello con un bel fisico? Semplice, il primo ci dà un forte senso di determinazione, mentre il secondo ci dà un senso di protezione.

Ma poi ho pensato, perché ci piace di più l’uomo avvocato rispetto a uno che di mestiere fa l’architetto o viceversa? La differenza non sta solo nel carattere, ma anche nel look e nel profumo che indossa. Sì, proprio così: l’uomo si riconosce (anche) dal profumo! Questi due tipi di uomini che ho appena elencato hanno approcci diversi ed entrambi una spiccata identità, eppure, una volta riposto l’abito professionale, come si fa a riconoscere l’architetto e l’avvocato, due stili psicologici antitetici? Curiosa? Ecco qualche indizio:

L’avvocato

Caratterialmente l’avvocato è un uomo lucido, pragmatico, meticoloso, con i piedi ben saldi al terreno e la parlantina sciolta. Ha in genere un’attenzione particolare per i dettagli, ama leggere gialli e polizieschi ed ascoltare musica classica. Difficilmente si lascerà andare a sogni ad occhi aperti, in compenso sarà capace di trovare giustificazioni plausibili ed eleganti. Nell’intimità, tende a rilassarsi e a uscire dai rigidi schemi della sua mente, lasciando più spazio all’istinto e a concedersi effusioni ad alto tasso di sensualità!

Il suo look ideale a lavoro è composto prevalentemente da giacca scura e cravatta. Ama il gessato blu, camicia dai toni pastello, scarpe di squisita manifattura e con se non mancherà mai la valigetta ventiquattrore in stile british. Mentre fuori dal lavoro, depone il colletto bianco e opta per eleganti maglioni e pantaloni easychic.

La scelta del profumo ricade spesso su fragranze decise ed essenziali, in grado di enfatizzare con stile, il sex appeal che c’è in ogni uomo.

L’architetto

Stravagante, edonista, sognatore, l’uomo architetto affonda le sue radici nella storia dell’arte, ma spesso diventa un visionario che anticipa tempi e crea tendenze. Bello, piacevole, naturale è alla continua ricerca di stimoli che facciano da detonatore della fantasia e del suo raffinato senso estetico. Ama ascoltare musica lounge e leggere saggi, riviste, articoli e spesso anche libri. Nell’intimità, la personalità creativa apre le porte del suo fine immaginario, inseguendo suggestioni voluttuose e lasciando libero spazio alla sperimentazione.

Il dress code di un architetto punta sempre all’essenziale, con pantaloni e maglie total black o total white. Ma lascia molto spazio anche a dettagli eccentrici, come occhiali di design inedito e scarpe ipercolorate.

La scelta del profumo per lui non è mai banale! Non sarà mai un semplice dettaglio del look, ma una fragranza che gli darà stimolo, ispirazione e suggestione. Prevalgono profumi freschi, speziati e legnosi.

Fonti foto: GQmen, siti ufficiali

di Angelica Giannini