Primo giorno di settimana della moda a Milano: ecco le mie avventure

La settimana della moda è ufficialmente iniziata, amiche di Bigodino! Per me, è iniziata mercoledì sera con il grande evento firmato Elena Mirò e Vogue per il lancio della collezione For Me di Elena Mirò. Il grande party si è tenuto in Corso Como dove tra Mojito e tartine, Nina Zilli in concerto live e installazioni artistiche, modelle curvy si aggiravano sinuose facendo un po’ rodere tutte noi, genere femminile della serata. Che donne! La collezione For me di Elena Mirò esalta decisamente le forme: ogni suo capo viene realizzato seguendo le peculiarità di ciascuna taglia grazie all’utilizzo di geometrie e sviluppi differenti. I capi sono pensati per far risaltare e valorizzare le curve di ciascuna taglia. Il mio capo preferito? L’abito icona “Marylin”, rivisitazione del classico tubino, realizzato interamente in tessuto cady, con tagli shaping che risaltano la silhouette. La Collezione For Me (che si può leggere anche For.Me) è dedicata a quel gruppo di donne che veste dalla 44 alla 52, con un focus particolare verso le taglie 44, 46 e 48 (fascia che oggi rappresenta oltre il 50% del mercato italiano ed europeo!). La collezione sarà in vendita in selezionati store a partire dal 20 settembre. Ci piace!

Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me
Evento Elena Mirò for me

Il mio outfit

Per la serata Elena Mirò e Vogue ho deciso di indossare un outfit di ispirazione Leopard, uno dei grandi trend della prossima stagione autunno inverno 2012 2013. Ho deciso di osare con un “stampa su stampa” indossando la stampa sia sul vestito che sulla borsa, in modo da creare un effetto trompe l’oeil (attenzione ad utilizzare la stessa identica fantasia per abito e borsa se volete ricreare l’effetto!). Ho deciso di interpretare poi la tendenza leopard indossando un tubino a fantasia, che trovo super chic anche se davvero aggressive (indossate uno spolverino della stessa lunghezza del vestito per renderlo più elegante), abbinandolo a tacchi alti ma bonton e ad un trucco leggero. Niente accessori poi, per non caricare troppo l’outfit. Le marche? L’abito e la borsa sono entrambi di Fruscìo (marchio che probbailmente conoscerete per intimo e beachwear ma che crea anche capi e accessori interessanti), le scarpe sono di B&B shoes mentre il trucco è Dior.

Il mio outfit
Il mio outfit
Il mio outfit
Il mio outfit

Il primo giorno di Fashion Week

Ieri, è iniziata poi uffialmente la mia Fashion Week, catapultandomi in un vortice di sfilate e presentazioni, di outfit magnifici e personaggi improbabili. Prima tappa del mio blog avrebbe dovuto essere Blugirl ma, purtroppo a causa di trasferimento hotel – appartamento non sono riuscita ad andarci. Ho riprovato con la sfilata di Emporio Armani ma ancora non è andata a buonfine: poco pratiche di Milano, insieme ad una mia cara amica blogger, siamo finte dalla parte opposta di Milano rispetto alla sfilata (mai fidarsi di internet sul cellulare quando vai di corsa!) e quando siamo arrivate la sfilata era già iniziata. Ma ci è andata bene perchè siamo state catapultate nell’orda dei fotografi di streetstyle che hanno fotografato i nostri look (vi farò vedere tutti i look indossati alle sfilate la prossima settimana!): non vi dico nemmeno quanto ci siamo divertite! Siamo poi volate alla sfilata di Ermanno Scervino dove abbiamo sognato di fronte alle creazioni dello stilista fiorentino. Sapete, se leggete Bigodino.it, che ogni fashion week rimango estasiata dalle collezioni di Ermanno, uno dei miei stilisti preferiti in assoluto. I suoi long dress sono incredibilmente eleganti ma attuali e le caratteristiche traforature laser effetto pizzo firmano gli abiti che più mi sono piaciuti. I colori dominanti? Quelli degli agrumi con un bianco e nero davvero chic. Interessanti anche le scarpe: nightwalk o Casadei style (presente, le zeppe “senza tacco”?) in monocolour o bicolour (le bianche e nere le mie preferite). Sono poi andata a trovare la carissima Barbara Boner, designer di borse fantastica: le conoscete? È famosa per le sue borse in pelle con le frange. Sono sempre più belle. Interessanti anche le interpretazioni dei corsetti con frange e le nuove pochette che, senza frange, giocano sui colori accesi. Vi lascio un po’ di foto, fatemi sapere che cosa ne pensate! Ultima tappa, prima di una pizza da asporto e tutone relax di fronte alla tv per riprenderci dal tran tran del primo giorno di Fashion Week, la sfilata Jo No Fui: stile giungla metropolitana con tanto di zaini da esploratrice, maglie e vestiti traforati e colori safari. Belli anche gli abbinamenti con i pants in paillettes: da copiare!

Barbara Boner
Barbara Boner
Barbara Boner
Barbara Boner
Jo No Fui
Jo No Fui
Jo No Fui
Jo No Fui
Jo No Fui
Jo No Fui
Ermanno Scervino
Ermanno Scervino
Ermanno Scervino
Ermanno Scervino

di Irene Colzi