Shopping online: 6 consigli pratici per risparmiare e non farvi fregare

Shopping online
Shopping online

E’ cosa risaputa che lo shopping sia un’attività curativa per lo spirito.

E’ altrettanto cosa risaputa che seppur sia curativa per lo spirito, lo è un po’ meno per il nostro portafoglio.

Così quando siamo annoiate e navighiamo tra un sito ed un altro.. capita che, carta di credito alla mano, si inizi a fare acquisti.

Shopping online
Shopping online

Questo è un po’ quello che succede a tutte noi, ma dobbiamo anche diventare furbe e cercare l’occasione.

Basta essere un po’ scaltre e riuscire a trovare il momento adatto per fare acquisti, al momento giusto, in determinati siti.

Di seguito 6 pratici consigli che vi faranno risparmiare senza rischi:

1- alcuni siti sia monomarca (Zara, H&M, etc), sia gruppi di acquisto (Amazon Buyvip, Vente privee, etc) vi permettono di avere degli sconti che possono variare da 5 a 10 euro solo se vi iscrivete alla newsletter o al servizio o se invitate i vostri amici ad iscriversi, lo stanno facendo in questi giorni Showroomprive e Pimkie

2- cercate di approfittare dell spedizione gratuita come succede in questi giorni su Stradivarius, di solito ci vuole una spesa minima (e spesso sopra i 60 euro) per non pagare il corriere.

3- approfittate poi di saldi e svuota tutto. Per esempio io ho comprato due paia di stivali (uno nero di Coolway ed uno marrone di Catarina Martens) su Yoox a prezzi scontatissimi o su Fashionis che sta promuovendo capi e scarpe autunno/inverno all’80% di sconto.

Shopping online
Shopping online

Certo, riuscire a controllare da sole tutti gli sconti o promozioni praticati dai diversi shopping online è praticamente impossibile, io per esempio guardo qui.

Ricordate però che non dovete farvi prendere dalla frenesia dello sconto e dovete tener conto anche di altri fattori:

4- Valutate se il prezzo è effettivamente conveniente una volta sommate anche le spese di spedizione.

5- Prima di utilizzare la carta di credito o Paypal è utile verificare nella barra degli indirizzi che la URL del sito inizi con “https” (indica trasferimenti riservati di dati nel web) e che nella parte inferiore destra della schermata appaia un lucchetto chiuso. Questa icona indica che la pagina web utilizza un protocollo che permette pagamenti sicuri in grado di tutelare l’utente.

6- Controllate se il sito pratica il reso gratuito (altrimenti dovrete chiamare un corriere e pagarlo di tasca vostra.. e addio risparmio) avete tempo 14 giorni lavorativi per farlo, è importantissimo anche conservare gli imballaggi originali nel caso in cui doveste fare il cambio.

di Silvia Viali