Sotto il casco con Alessia Campo

Alessia Campo
Alessia Campo

Sono una persona che ama fare delle proprie passioni un lavoro quotidiano, amo viaggiare e adoro cogliere ogni pensiero, sfumatura, caratteristica e tendenza, del luogo che visito. Vivo a Roma, viaggiando di settimana in settimana tra Roma, Milano, Firenze ed ogni città in cui vi è qualche fiera di moda o d’arredo. Non sono sposata e ciò mi permette di prendere il mio lavoro di petto quasi 24 ore su 24. Faccio il Fashion Designer e ho aperto da poco un marchio. Mi occupo anche di Design d’Arredo, quindi ho fatto di un hobby un mestiere di vita.

Come hai iniziato la tua avventura con il tuo marchio Apparel Side?

A dicembre del 2010 ho terminato il Master in Design a Milano, sono rientrata a Roma e ho riflettuto per circa due mesi su quale sarebbe stato il mio percorso lavorativo. Ho sempre sognato di creare una mia linea che rispecchiasse i miei gusti e le mie esigenze, sia come designer, sia come acquirente di un prodotto moda. Mi sono messa all’opera e mi sono informata per aprire questa piccola impresa per cui sto lavorando. La cosa che mi ha spinto a prendere questa coraggiosa decisione è stata la volontà di svegliarmi al mattino e sentirmi felice di lavorare per una collezione che portasse il mio nome, piuttosto che lavorare come “impiegata stilista” per un’altra azienda.

Quali difficoltà hai dovuto superare per lanciare la tua linea di tee?

Le difficoltà che mi si sono presentate non sono state legate soltanto a un punto di vista economico, ma sono state dettate soprattutto dalla scelta dei laboratori con cui collaborare per la produzione. Laboratori che garantissero qualità e basso prezzo produttivo. È stato difficilissimo!! È stato anche difficile sponsorizzare e pubblicizzare il prodotto, captare quale potesse essere il canale più adeguato per far conoscere cosa fosse Apparel Side, quali linee proponesse e su quale fascia d’età puntasse.

Ho saputo che hai vinto un’importante borsa di studio: raccontaci un po’ dei tuoi studi!

Ho partecipato alla selezione del Progetto Mind indetto dal Comune di Milano, per sponsorizzare all’estero il Design d’Autore Italiano. Ho avuto la possibilità di visionare aziende come Limonta, Canepa, Erika, Framis e tante altre del distretto Biellese e Comasco e
di apprendere e collaborare con stilisti del calibro di Correggiari, di partecipare a lezioni con Fabio Novembre, Maurizio Galimberti, Carlo Rivetti. Ho imparato ad applicare il tessuto che fino a quel momento avevo solo applicato per l’abbigliamento, per il design d’arredo. Prima del Master, ho acquisito una laurea in Fashion Design e Responsabile del Prodotto. Mi sono specializzata in disegno, confezione e modellistica d’Alta Moda. Ho acquisito attestati per lavorazione di Feltro, trattamento di tessuto per lo Spettacolo, Feltro per accessori e cappelli di lusso e lavorazioni di Pizzo Macramè.

Quando guardo le nuove creazioni degli stilisti, mi chiedo sempre: “Chissà da cosa ha preso ispirazione per creare un pezzo così bello!”. Giro la domanda direttamente a te! Da cosa prendi ispirazione per la creazione della tua linea di tee?

Per la creazione e realizzazione delle mie tee, mi sono posta questo quesito; quale tee indosserei io, o mi piacerebbe vedere in vetrina? Ho creato uno slogan: I WAS BORN TO BE FAMOUS, selezionando colori moda di tendenza e colori che volevo far diventare di tendenza, associandoli ad un modello che potesse essere basic, sia per l’uomo che per la donna. Ho apportato una piccola modifica alle maniche basic, facendo un risvolto alla James Dean. In poche parole ho rivisitato in chiave moderna il classico basic anni 60/70. Il mio scopo principale è quello di partire da un capo di uso comune, come una tee “nuda e cruda” dandogli un carattere definito, sia da uno slogan che da una riconsiderazione di modelli vintage in chiave moderna.

Le tee Apparel Side
Le tee Apparel Side

Parlaci un po’ della tua collezione per il FW 11-12, quali sono i pezzi forti della tua linea?

La collezione autunno/inverno Apparel Side sarà caratterizzata da modelli più spinti verso un mondo rock, verso scolli vertiginosi alla “Spagnola” con taglio a vivo, sia per l’uomo che per la donna. Saranno presenti borchie e bulloni, PVC e pelle, cotone e applicazioni di lusso.

E per quanto riguarda la prossima estate, cosa ci dobbiamo aspettare dalla linea di tee di Alessia?

A questa domanda per ora non posso rispondere, visto che Apparel Side si spinge verso un Pronto Moda che stabilisce le sue collezioni di stagione in stagione.

Ho sentito un rumor su una possibile linea di felperia d’alta moda a marchio Apparel Side. Ci puoi dire qualcosa in più?

Certamente!!
La felperia firmata Apparel Side, proporrà tagli diagonali con bottoni e asole, cappucci più avvolgenti e tasche scaldamani.Le linee saranno sia stretch, sia discostate dal corpo, quindi larghe e comode.

Per tutte le lettrici all’ascolto, ci dici un po’ dove possiamo acquistare le tue creazioni?

La vendita delle tee si può riscontrare in un negozio per le vie di Pesaro e Roma. Prossimamente ci sarà una vendita online, visto che il sito e-commerce è in costruzione, ciò dà la possibilità di visionare l’intera collezione e di poterla avere direttamente a casa.

Un paio di consigli a tutte le ragazze che vogliono intraprendere la carriera di designer e creare una propria linea di tee.

Alle ragazze consiglio di seguire sempre il proprio stile e gusto, captare le esigenze del consumatore, scegliere un’accademia piccola che ti formi e che ti insegni tutti i trucchi del mestiere, che ti faccia lavorare manualmente alla lavorazione di un capo.

Le tee Apparel Side
Le tee Apparel Side

E ora un po' di domande di stile

Un pezzo che non deve mancare nel tuo armadio (oltre alle tee :D)

Un pezzo che non deve mai mancare nel mio armadio è il pantalone jeans, intramontabile!!!

Che importanza ha l’accessorio nel tuo look?

L’accessorio è un elemento fondamentale nel mio abbigliamento/look. Scelgo l’accessorio che mi caratterizza di più, che rispecchia il mio stato d’animo e che ravvivi anche un baci che indosso.

Una cena romantica, cosa indossi?

Mi definisco un’eterna romantica, prediligo indossare un vestitino stile impero o un tubino ad una cena romantica.

Indossi abiti e accessori acquistati da catene lowcost? Cosa ne pensi?

Indosso moltissimi capi lowcost, li preferisco a capi costosissimi perchè so che acquisto un capo ad un costo che si avvicina al costo di produzione e penso anche che i marchi lowcost siano più attenti alle tendenze giovanili, quindi più di moda.

Indossi solo tee firmate Alessia o acquisti anche capi analoghi di altri stilisti?

Indosso sia capi firmati Apparel Side che capi di altri stilisti. Preferisco acquistare e indossare brand emergenti, più attenti alla modellistica.

I tuoi stilisti preferiti?

Venero Valentino, Armani, Karl Lagerfeld e Vivienne Westwood.

Segui Alessia Campo e Apparel Side sulla pagina Facebook.

di Irene Colzi