"Sette ore per farti innamorare": credi nella seconda chance?

In questi ultimi giorni al Teatro Golden di Roma, uno spettacolo tratto da un romanzo che ho letto e mi è piaciuto molto di Giampaolo Morelli (sì, proprio lui, l’attore) dal titolo Sette ore per farti innamorare.

Giampaolo Morelli e Carolina Crescentini in "Sette ore per farti innamorare" - foto cartella stampa ufficiale Teatro Golden
Giampaolo Morelli e Carolina Crescentini in "Sette ore per farti innamorare" – foto cartella stampa ufficiale Teatro Golden

Il titolo è tutto un programma, mi ha incuriosita dal primo momento, mi sono chiesta, “ma cosa vorrà mai dire, è possibile dare un tempo all’innamoramento?”, in realtà dietro a questo titolo apparentemente leggero c’è una storia umana e sentimentale che va ben oltre le banalità.

Ve la racconto: il protagonista di Sette ore per farti innamorare è Paolo De Martino, giornalista, che si occupa di economia per un noto quotidiano di Napoli. Un ragazzo per bene, preciso, educato, serio sul lavoro. In carriera e amore il suo futuro pare luminoso, fino al giorno in cui trova Giorgia, la fidanzata, a letto con il proprio capo. Non potendo sopportare l’onta si licenzia, ma l’unico impiego che trova è nella redazione di Macho Man, un settimanale di attualità per il pubblico maschile. Dopo una serie di interviste a estetisti, personal trainer, coiffeur di grido e urologi che praticano l’allungamento del pene, gli viene assegnato un pezzo sull’artista del Rimorchio, una sorta di guru che insegna come sedurre qualunque donna in sole sette ore.
Con sua grande sorpresa, a tenere il corso è Valeria, bella sexy e con le idee molto chiare sul rapporto tra i due sessi. Paolo, la cui vita sentimentale è ad un punto morto, diventerà la sua cavia, finendo coinvolto nelle situazioni più impensabili.

Carolina Crescentini in "Sette ore per farti innamorare" - foto cartella stampa ufficiale Teatro Golden
Carolina Crescentini in "Sette ore per farti innamorare" – foto cartella stampa ufficiale Teatro Golden

Sette ore per farti innamorare è sì la commedia leggera ed ironica sull’arte della seduzione, ma anche la commedia sulle seconde chance, su quel vero amore che credevi di non trovare più o che probabilmente non hai mai creduto di incontrare.

Il compito di rendere tutto ciò piacevole e credibile è stato affidato al regista Gianluca Ansanelli e ad un cast di eccezione che vede nei ruoli dei protagonisti Giampaolo Morelli e Carolina Crescentini, supportati da Chiara Ricci, Stefano Fresi, Giorgio Colangeli e Miloud Mourad Benamara.

Sette ore per farti innamorare sarà in scena fino al 15 novembre, non perdetevelo, potreste intravedere la vostra seconda chance!!

di Carlotta Di Falco