7 star di Hollywood che hanno confessato di odiare i loro film

 

Le star di Hollywood ogni tanto rivelano la loro natura mortale, come quando parlano di film in cui hanno recitato e che proprio non sopportavano, nonostante il successo che in molti casi gli hanno regalato. Succede a noi quando scegliamo di accettare un lavoro piuttosto che un altro, un colore con cui ritinteggiare la casa o il modello per l’auto nuova: successo o fiasco?

Jessica Alba
Jessica Alba ne I Fantastici 4

E anche quando la scelta si rivela vincente agli occhi degli altri, a noi proprio non convince. Ecco le storie di 7 star di Hollywood che col senno di poi…

Robert Pattinson

Robert Pattinson in Twilight - New Moon
Robert Pattinson in Twilight – New Moon

Nonostante il successo planetario che Robert Pattinson ha avuto dalla saga dei film di Twilight, alla domanda se sarebbe stato fan di Twilight come spettatore ha risposto: “sono una di quelle persone estremamente critiche e ciniche che l’avrebbero odiato da subito senza averlo mai visto”. Bell’esempio di politicamente corretto, tradotto “nemmeno per sogno”. E dire che in un sondaggio online è stato votato il miglior vampiro cinematografico di sempre.

Jamie Dornan

Dakota Johnson e Jamie Dornan in 50 sfumature di grigio
Dakota Johnson e Jamie Dornan in 50 sfumature di grigio

Di 50 sfumature di grigio il suo celebre inteprete Jamie Dornan ha detto “tutta la storia è ridicola, il modo in cui si svolge abbastanza stupido, credo che potrei perderci la testa” e ha aggiunto che preferirebbe “non dover legare le donne al letto”. Nonostante gli incassi, il film si è rivelato una corazzata Potemkin dell’erotismo cinematografico. Ecco il trailer per non dimenticare!

Megan Fox

Megan Fox in Transformers 2
Megan Fox in Transformers 2

È stata dura per Megan Fox lavorare sul set di Transformers e il sequel Transformers 2, per le divergenze di vedute con il regista Michael Bay che ha definito un “Hitler sul set”.  Tutto è bene quel che finisce bene, visto che dopo aver rifiutato Megan Fox per gli altri due film del franchisee Transformers, il regista l’ha chiamata come protagonista per Teenage Mutant Ninja Turtles.

Katherine Heigl

Katherine Heigl in Molto incinta
Katherine Heigl in Molto incinta

Una buccia di banana su cui scivolare capita a tutti, per Katherine Heigl è stato il film commedia demenziale Molto incinta (Knocked up) con Seth Rogen. Un ruolo e un film “un po’ troppo sessisti” ha poi commentato Katherine Heigl. Come darle torto? Eccovi il trailer per farvi un’idea o rinfrescarvi la memoria.

Ben Affleck

Jennifer Lopez e Ben Affleck in Gigli
Jennifer Lopez e Ben Affleck in Gigli

Come dare torto a Ben Affleck quando dice che il film Gigli in cui era protagonista assieme all’allora fidanzata Jennifer Lopez “non è andato bene”Un film costato oltre 5o milioni di dollari che ne incassa appena 3,8 nel primo weekend di uscita, criticato all’unanimità da pubblico ed esperti è lo scivolone da cui riprendersi.

Jessica Alba

Jessica Alba ne I fantastici 4
Jessica Alba ne I fantastici 4

Il ruolo di Sue Storm nei I Fantastici quattro ha mandato in crisi Jessica Alba, tanto da farle mettere in discussione le sue capacità di recitazione e voler lasciare il cinema per sempre. Ha raccontato in un’intervista a Elle che il regista le chiedeva di “piangere in modo da risultare bella”.

Mariah Carey

Mariah Carey in Glitter
Mariah Carey in Glitter

“Il più grande rimorso della mia carriera” così Mariah Carey ha definito il film Glitter, fiasco di incassi del 2001. La Carey, che per anni non ha voluto che si usasse la parola glitter in sua presenza, attribuisce l’insuccesso a due fattori: la mancanza di una storia degna di tale nome e l’uscita nei cinema l’11 settembre. Non so quale dei due possa essere peggio per un film…

Che ne pensate del revisionismo di queste 7 star di Hollywood verso i film che hanno odiato? Sputano con facilità nel piatto dove hanno mangiato o fanno una costruttiva auto-analisi che, ci auguriamo, possa risparmiarmi altre fantozziane Corazzate Potemkin ?

Via Bustle

di Ilaria Danesi