A Milano un mese di eventi per il Signor G!!

Da domani 21 febbraio al 23 marzo la città di Milano in occasione della rassegna “Milano per Gaber” offrirà un mese ricco di eventi per celebrare il mito del Signor G. a 10 anni dalla sua morte.

Giorgio Gaber - foto da Fondazione Gaber
Giorgio Gaber – foto da Fondazione Gaber

Il primo degli appuntamenti sarà al Tieffe Teatro dal 21 febbraio al 3 marzo con Maria Laura Baccarini, accompagnata dal suono del violino di Régis Huby, che porterà in scena nel concerto/spettacolo Gaber, io e le cose un percorso personale e intimo all’interno della sconfinata opera di Giorgio Gaber.
Gaber, io e le cose rende omaggio al mondo di Gaber e Luporini, al teatro canzone, che ha saputo raccontare storie universali, attraverso una costante e spietata analisi del sentire. Un viaggio tematico che, tra la molteplicità di argomenti trattati nel teatro canzone, sceglie di parlare dell’Uomo, dei rapporti con la famiglia, con lo Stato, delle relazioni con l’altro sesso e dell’amore.

Maria Laura Baccarini - foto da ufficio stampa Tieffe Teatro
Maria Laura Baccarini – foto da ufficio stampa Tieffe Teatro

Dall’8 marzo, le Officine Creative Ansaldo ospiteranno “Qualcuno era…Giorgio Gaber”: fotografie, documenti, testi, immagini, recensioni, interviste, raccontano l’intero percorso artistico del Signor G dagli inizi della carriera fino alle immagini relative agli ultimi lavori discografici.

Altro appuntamento imperdibile sarà il prossimo 12 marzo presso il Piccolo Teatro Studio con “Giorgio Gaber – Jacques Brel:(un)dialogo in parole canzoni immagini”.
Il Teatro-Canzone di Gaber e Brel, in una presentazione audiovisiva animata da Micaela Bonavia e Gilles Cuomo e realizzata in collaborazione con Istitut francais Milano.

Maria Laura Baccarini - foto da ufficio stampa Tieffe Teatro
Maria Laura Baccarini – foto da ufficio stampa Tieffe Teatro

Il 13 marzo, sempre al Teatro Studio, il singolare Incontro-Spettacolo “Gaber se fosse Gaber” di e con Andrea Scanzi, ovvero 90 minuti di immagini e filmati – spesso inediti – ai quali si alterna l’analisi geniale di Andrea Scanzi.

L’ultimo appuntamento al Teatro Studio sarà per il 14 marzo con “Com’è bella la citta’”, un testo di Alessandra Scotti, che racconta le imprese-simbolo nel mondo della grande Milano. È una rappresentazione che intende approfondire ed esaltare lo stretto legame di Gaber con la sua città.

Andrea Scanzi - foto da sito ufficiale
Andrea Scanzi – foto da sito ufficiale

La manifestazione culminerà il 22 e il 23 marzo al Piccolo Teatro Strehler, con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (i Luca e Paolo delle Iene per intenderci) che torneranno eccezionalmente per due sole repliche straordinarie del loro successo gaberiano “Non contate su di noi”.

Luca e Paolo - foto da dietrolequinte
Luca e Paolo – foto da dietrolequinte

Insomma una rassegna in grado di accontentare tutti i gusti artistici e di soddisfare anche i più esigenti… in fondo la produzione di Gaber è talmente ampia e varia che è praticamente impossibile non riconoscersi nelle sue parole almeno per un momento.

Giorgio Gaber - foto da Fondazione Gaber
Giorgio Gaber – foto da Fondazione Gaber

di Carlotta Di Falco