venerdì, 18 aprile 22:44
Seguici su

Assassinio nella cattedrale: il Duomo di Milano si fa teatro

Assassinio nella cattedrale, la famosa opera di Eliot, prende forma e trova spazio in un contesto magico: il Duomo di Milano

di Carlotta Di Falco

Lo scorso 2 luglio è stata rappresentata all’interno del Duomo l’opera lirica di Ildebrando Pizzetti, con la direzione di Claudio Scimone e con Roberto Scandiuzzi negli abiti di Thomas Becket.


L'esperienza, meravigliosamente coinvolgente, si ripetererà domani giovedì 5 luglio alle 21.30 quando sarà messo in scena un riadattamento in prosa del dramma di Eliot sulle terrazze del Duomo con la regia di Maurizio Scaparro, musiche a cura di Giancarlo Chiaramello e la partecipazione straordinaria di Giuseppe Pambieri nel ruolo del protagonista.
Il video della rappresentazione, in alta definizione, sarà distribuito come strenna natalizia e si inserirà nelle iniziative che anticipano il 1700esimo anniversario dell’Editto Costantiniano, o Editto della Tolleranza, che sarà celebrato nel 2013.
Nel film lo spazio urbano entrerà in scena coinvolgendo la piazza del Duomo e le vie laterali in un gioco di parti dallo straordinario impatto teatrale.

L'opera...

L'opera è stata già presentata da una produzione del Teatro alla Scala nella basilica di Sant'Ambrogio, ma trattandosi in realtà di un'opera pensata per una cattedrale gotica, in quanto racconta dell'uccisione, avvenuta nel 1170, dell'Arcivescovo di Canterbury,il Duomo non può essere che il luogo più azzeccato per la manifestazione.


Il messaggio più profondo dell'opera vede la Cattedrale (qui il Duomo) come coscienza di Becket e qui l’uomo si fa martire, accettando il disegno di Dio. Così la tentazione e la fragilità umana cedono il passo alla volontà di resurrezione e trionfa infine l’amore universale.
Sò che potrà sembrarti un discorso un pò pesante o troppo serioso, in realtà l'opera di Eliot è bellissima e rappresentata in quel contesto lo rende ancora più magico.


Vengo dalla rappresentazione di qualche giorno fa e mi sento di consigliarti vivamente di andarci, credimi, non te ne pentirai!!