Benedict Cumberbatch: le 5 migliori apparizioni e 10 ragioni per amarlo

Con la sua voce calda e con i modi da gentiluomo inglese Benedict Cumberbatch è entrato prepotentemente nelle classifiche come miglior attore e nuovo sexsymbol del cinema e dalla tv ed avremo modo di goderci le sue performance tra non molto, infatti il 1 Gennaio 2015 sarà al cinema con un nuovo film: THE IMITATION GAME, un film tratto da un’incredibile storia vera in cui interpreta il matematico inglese Alan Turing, pioniere della moderna informatica..

Nonostante il suo percorso di studi lo abbia portato a frequentare legge la sua passione lo ha spinto a calcare prima i palcoscenici teatrali (a 13 anni ha interpretato in “Sogno di una notte di mezza estate” Titania, la regina delle fate) e da li poco la passione per la recitazione prese il sopravvento.

Nel 2004, Benedict a soli 28 anni riceve la sua prima nomina ai BAFTA come miglior attore protagonista, nel 2010 ha riportato in vita il personaggio di Sherlock nell’omonima serie, donandogli un fascino completamente differente dalla visione vittoriana del personaggio.

È il 2013 l’anno che lo consacra al cinema con 5 film:

1. Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

Non ha solo dato voce al drago Smaug in Lo Hobbit: la desolazione di Smaug, ma gli ha anche prestato il corpo intero grazie alla tecnologia della motion-capture.

2. Star Trek – Into darkness

Qui Benedict interpreta il villain Khan nello stesso film in cui Leonard Nimoy, interprete storico di Spock, ha un breve cameo.

3. I segreti di Osage County

In questo film ha partecipato non solo come attore, ma anche alla colonna sonora eseguendo il brano Can’t keep it inside.

4. Il quinto potere

Un film che racconta la storia di Wikileaks e di Assange e Benedict ne è il protagonista. Curiosità: lo stesso Assange ha scritto una lettera di suo pugno indirizzata a Benedict nella quale si dissociava completamente dalla storia raccontata dal film perché non fedele alla realtà

5. 12 anni schiavo

Diretto da Steve McQueen in questo film presta il volto a uno dei tanti uomini che hanno sfruttato centinaia di afroamericani durante lo schiavismo in America

Fisicamente potrebbe non incontrare i gusti di molte donne, non è il classico belloccio hollywoodiano dalla mascella prominente e dal capello morbido e fluente, ma quello sguardo, così intenso, fa di lui il nuovo papabile sexsymbol del 2015, volete 10 motivi in più per amarlo?



1. È il primo a rifiutare di essere un sexsymbol, questo lo rende estremamente affascinante perché l’ingenuità e la modestia rappresentano un punto di forza del fascino maschile

2. È un grande collezionista di gufi

3. Steven Spielberg lo reputa il miglior sherlock apparso sullo schermo, e noi non potremmo essere più d’accordo

4. Avere dei bambini per lui sarebbe il traguardo più bello da raggiungere nella vita, solo per questo potrebbe essere considerato l’uomo più dolce del mondo.



5. Benedict ha le migliori storie imbarazzanti da raccontare – come quando è stato punto da una vespa sul suo posteriore e una vecchia vedova lo capovolto a testa in giù e gli strofinò una cipolla sul sedere

6. È un uomo dai mille interessi, sky -diving, mongolfiera, sci, immersioni subacquee e motociclismo ad alta velocità, queste sono solo alcune delle attività adrenaliniche che ha intrapreso

7. Il suo provino per Star Trek è stato registrato su un iPhone nella cucina di un suo amico

8. Nell’estate del 2013, è diventato un ministro in modo da poter sposare due amici gay a Ibiza

9. Ha imparato a suonare il violino in un fine settimana

10. Adora i cani, ve lo immaginate con un cucciolone mentre corrono al parco e si rotolano nell’erba e i fiori primaverili?

E poi dopo questo photo bombing non può non essere il vostro attore preferito!


di Alessia Mariani