Bradley Cooper, una vita da Leoni

Occhi azzurri e faccia da schiaffi, Bradley Cooper è una delle più amate star del cinema contemporaneo. Nato il 5 gennaio di quarantadue anni fa, Cooper debutta nel 1999 in un episodio di Sex and the City, ma il successo tarda ad arrivare. Dopo una serie di piccole parti al cinema e in televisione l’attore statunitense raggiunge la fama mondiale nelle serie cult Alias e Nip/Tuck e nella trilogia on the road Una notte da leoni. E non è tutto!

Tra l’amore per la super modella Irina Shayk e gli innumerevoli cult in arrivo, lo storico Phil della comedy di Todd Phillips debutterà dietro la macchina da presa con È nata una stella, il musical con Lady Gaga. In occasione del compleanno del divo di Hollywood vi riveliamo perché non possiamo fare a meno di Bradley Cooper:

Un secchione dal cuore italiano

Bradley Cooper
Bradley Cooper in Limitless di Neil Burger

Sul grande schermo lo vediamo spesso in ruoli da sbruffone ma Bradley Cooper è un vero nerd. Dopo il diploma alla Germantown Academy, l’attore statunitense di origini italiane frequenta la Georgetown University e si laurea con lode in letteratura inglese. Gli studi del protagonista di Limitless non finiscono qui!

Durante uno scambio universitario in Provenza studia alla perfezione il francese e a New York frequenta l’Actors Studio Drama School con il Premio Oscar Ellen Burstyn. Chi lo avrebbe mai detto?

Sex and the City e il bacio da incubo

Bradley Cooper Sex and the City
Bradley Cooper e Sarah Jessica Parker in Sex and the City

In Sex and the City gli uomini fanno a gara per baciare la simpatica e irresistibile Carrie Bradshaw. Tutti tranne Bradley Cooper che, al suo debutto nella serie tv, non trova piacevoli le effusioni con la superstar Sarah Jessica Parker: “Pochi minuti prima di girare la scena mi suggeriscono di baciare Sarah senza la lingua. Così, durante il ciak, penso solo a tenere la lingua più indietro possibile. Un vero incubo ma lei è stata grande”.

Con queste parole Cooper ricorda la sua esperienza in Sex and the City. Una timidezza che non ci saremmo aspettati dal sex symbol de Il lato positivo.

Un successo da leoni

bradley leoni
Bradley Cooper è Philip Wenneck in Una notte da leoni

Nel 2009 Una notte da leoni, sbancando il box office mondiale, dà vita a una delle più esilaranti trilogie-comedy della settima arte. Diretto da Todd Phillips, il film segue le disavventure di un bizzarro quartetto di amici nella folle Las Vegas.

Rubando la scena ai tre co-protagonisti, l’attore statunitense si impone nelle vesti dell’attraente donnaiolo Phil. Un ruolo da sex symbol che riveste nella commedia Appuntamento con l’amore, nel dramma Una folle passione e nel romance Il sapore del successo. Se Bradley Cooper è la star di oggi lo deve a Phil Wenneck, l’indimenticabile anti-eroe di Una notte da leoni.

I ruoli da Oscar

bradley oscar
Bradley Cooper nel dramma Il lato positivo

Bradley Cooper non ha vinto il premio Oscar ma si è avvicinato al traguardo. In tre edizioni consecutive degli Academy Awards, la star di Una notte da leoni ha collezionato tre nomination per le sue straordinarie performance ne Il lato positivo, American Hustle e American Sniper.

Leonardo DiCaprio sa che cosa vuol dire lottare per la mitica statuetta ma siamo sicuri che il bel Bradley riuscirà a vincere l’agognato premio Oscar. Dopotutto il remake di È nata una stella è dietro l’angolo!

Il physique du rôle di Bradley

Phisique du role Bradley
Bradley Cooper, sexy in A-Team

Se Bradley Cooper passa tre quarti dei suoi film senza maglietta, un motivo c’è! Esploso nella serie tv Alias, dove lo ricordiamo magro e longilineo, il divo di Hollywood sviluppa un physique du rôle che lo consacra il sex symbol del cinema contemporaneo. Dopo Una notte da leoni Bradley Cooper sfoggia il suo fisico scultoreo in A-Team, l’action di Joe Carnahan basato sull’omonima serie televisiva degli anni Ottanta.

Il trasformismo della star de Il lato positivo non finisce qui! Per interpretare Chris Kyle in American Sniper, Cooper mette su diciotto chili di muscoli allenandosi due ore al giorno e mangiando cinquemila calorie al giorno.

Il futuro da regista e padre

Il futuro da padre
Bradley Cooper e Irina Shayk, innamorati dal 2015

Non è un mistero che Bradley Cooper ami le sfide! Dopo tanti ruoli cult, l’attore statunitense debutterà dietro la macchina da presa con È nata una stella, il remake del musical del 1937 con Janet Gaynor e Fredric March. Interpretato dallo stesso Cooper e da Lady Gaga, il film tenterà di bissare il successo di Moulin Rouge, Chicago e Les Misérables. Ma la vita privata di Bradley Cooper è altrettanto ricca di sorprese!

Dopo il matrimonio lampo con Jennifer Esposito, il flirt con Renée Zellweger e la relazione con Suki Waterhouse, il divo di Una notte da leoni ha messo la testa a posto con la modella Irina Shayk che lo renderà padre nel 2017. L’ennesimo traguardo di un uomo che, compiuti quarantadue anni, sembra aver trovato la strada per la felicità.

di Carlo Andriani