Da Giulietta a Lady Macbeth: 10 storie d’amore complicate al cinema

Arriva nelle sale italiane il 15 giugno Lady Macbeth, storia a metà tra il Macbeth di Shakespeare e L’amante di Lady Chatterley, con al centro un complicato triangolo amoroso. Il film di William Oldroyd si inserisce in una ricca tradizione di amori difficili al cinema: ecco una classifica dei più emozionanti.

Lady Macbeth

Inghilterra, 1895: Katherine (Florence Pugh) è stata comprata da una famiglia benestante di proprietari terrieri come moglie di Alexander (Paul Hilton), un uomo molto più grande di lei che non le presta attenzione e la tiene segregata in casa. Sola e senza amici, la ragazza intraprende presto una relazione con Sebastian (Cosmo Jarvis), il nuovo stalliere.

Bustini, triangoli amorosi, tensione che sfocia inevitabilmente nel sangue: Lady Macbeth, film d’esordio di William Oldroydispirato al romanzo breve di Nikolaj Leskov Lady Macbeth del Distretto di Mcensk, esce nelle sale italiane il prossimo 15 giugno. A metà tra la tragedia di Shakespeare Macbeth e L’amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence, il film racconta sentimenti e relazioni complessi, con un finale spiazzante.

La storia d’amore tra Katherine e Sebastian si inserisce in un filone cinematografico fondamentale: quello dei grandi drammi sentimentali, ostacolati e per questo molto romantici. Ripercorriamo dieci delle migliori storie d’amore tormentate viste sul grande schermo.

1 Via col vento (1939) di Victor Fleming

Il classico dei classici: sud degli Stati Uniti, Rossella O’Hara (Vivien Leigh) ama prima Ashley (Leslie Howard), poi Rhett (Clark Gable), che francamente se ne infischia, anche se pensa ancora al primo amore. In mezzo ci si mette pure la Guerra di secessione americana e alla fine la protagonista pronuncia la celeberrima frase: “Dopotutto, domani è un altro giorno!”. 238 minuti di lacrime garantite.

2 West Side Story (1961) di Jerome Robbins e Robert Wise

Romeo e Giulietta di Shakespeare rivive nelle strade di New York: le potenti famiglie dei Montecchi e Capuleti si trasformano nelle gang rivali Jets, americani, e Sharks, portoricani. Maria (Natalie Wood) e Tony (Richard Beymer), appartenenti alle opposte fazioni, si amano, e si dichiarano il proprio amore sostituendo il celebre balcone del dramma teatrale con una scala antincendio. Anche qui la tragedia è dietro l’angolo e a rendere tutto più emozionante ci pensa la splendida musica di Leonard Bernstein.

3 Ladyhawke (1985) di Richard Donner

Quando un amore viene ostacolato anche da un maleficio, bisogna credere davvero molto in quel sentimento per spezzare l’incantesimo: Isabeau (Michelle Pfeiffer) ed Etienne (Rutger Hauer) si amano, ma il Vescovo di Aguillon (John Wood), geloso, li maledice, facendo in modo che di giorno lei si trasformi in un falco, mentre di notte lui sia un lupo, così che non riescano mai a incontrarsi da esseri umani. Aiutati da Philippe (Matthew Broderick), lo scudiero di Etienne, i due resistono fino a rompere il terribile sortilegio che li tiene separati.

4 Dirty Dancing (1987)

Un classico del romanticismo anni ’80: estate 1963, Frances “Baby” Houseman (Jennifer Grey) è un’adolescente in vacanza presso un villaggio alle Catskill Mountains e si prende una cotta per Johnny Castle (Patrick Swayze), insegnante di ballo presso l’hotel dove soggiorna con la sua famiglia. Primi amori, passi sensuali, il celebre finale con la presa a volo d’angelo e la storica battuta: “Nessuno mette Baby in un angolo!”. Ancora oggi un caposaldo del genere romantico.

5 Ghost (1990) di Jerry Zucker

In Ghost il concetto di “finché morte non vi separi” assume tutto un altro significato: Sam (Patrick Swayze) e Molly (Demi Moore) si amano, vivono insieme a New York, ma una sera, usciti da teatro, un ladro li aggredisce e Sam si ritrova ucciso. Chiamato da Dio per andare in Paradiso, l’uomo si rifiuta di abbandonare l’amata e decide di restarle accanto sotto forma di fantasma. Quando l’amore supera davvero ogni ostacolo.

6 Romeo + Giulietta (1996) di Baz Luhrmann

Ancora una rivisitazione del dramma di Shakespeare: stavolta i Montecchi e i Capuleti sono delle famiglie rivali a Venice Beach e Romeo e Giulietta hanno i volti di due giovanissimi Leonardo DiCaprio e Claire Danes. Recitato in versi e con le pistole al posto delle spade, il film di Baz Luhrmann ha lanciato DiCaprio come sex symbol e fatto riscoprire a un pubblico di giovanissimi le parole immortali del Bardo.

7 Titanic (1997) di James Cameron

Il degno erede di Via col vento: Titanic di James Cameron è l’ultimo dei grandi classici americani. Sullo sfondo dell’affondamento del Titanic, avvenuto il 14 aprile del 1912, vediamo nascere la storia d’amore tra Rose (Kate Winslet), appartenete a una ricca famiglia che viaggia in prima classe, e Jack (Leonardo DiCaprio), ragazzo proletario che dorme nel livello più basso della nave. Amore, dramma, morte: ogni volta è impossibile non piangere per il finale, complici anche le note di My heart will go on cantata da Celine Dion.

8 Moulin Rouge! (2001) di Baz Luhrmann

Baz Luhrmann sa come raccontare l’amore drammatico: dopo Romeo + Giulietta, il regista australiano ha realizzato il suo capolavoro mettendo in scena, sullo sfondo di una coloratissima Parigi di fine ‘800, la storia di Satine (Nicole Kidman), prima ballerina del Moulin Rouge, e Christian (Ewan McGregor), poeta inglese arrivato in Francia per prendere parte alla rivoluzione bohémienne. Musica, canto, ballo, un grande amore ostacolato dal ricco Duca di Monroth (Richard Roxburgh), che vuole Satine solo per sé: l’amore sul grande schermo non è mai stato così travolgente.

9 Le pagine della nostra vita (2004) di Nick Cassavetes

Tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks, Le pagine della nostra vita è il film romantico per eccellenza degli anni 2000: si racconta la storia di Allie (Rachel McAdams) e Noah (Ryan Gosling), di buona famiglia lei e modesto lui, che si innamorano durante una calda estate degli anni ’40 nella Carolina del Sud. Le differenze sociali e soprattutto lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale li tengono separati per anni, ma alla fine l’amore trionfa su ogni cosa.

10 Se mi lasci ti cancello (2004)

Se poteste cancellare ogni ricordo di una storia che vi ha fatto soffrire, lo fareste? È quello che succede a Joel (Jim Carrey) e Clementine (Kate Winslet), introverso e insicuro lui, estrosa come i suoi capelli arancioni e blu lei, che prima si amano, poi si detestano, poi si cancellano a vicenda dalle rispettive memorie, per scoprire infine che si sono già incontrati, continuando a innamorarsi di nuovo. L’anima gemella è difficile da dimenticare.

di Valentina Ariete