E questa sera “Bright star”, la poesia nell’amore

Londra, 1818: tra il 23enne poeta John Keats e la sua vicina di casa, la studentessa di moda Fanny Brawne, nasce una relazione segreta.
Si tratta di una strana coppia, visto che inizialmente lui la riteneva una superficiale e lei rimaneva indifferente non solo alla sua poesia ma alla letteratura in generale. Ma quando Fanny scopre che John accudisce il fratello malato e si offre di aiutarlo, Keats ne rimane colpito.

E quando lei gli chiede di insegnargli qualcosa sulla poesia lui accetta e le loro lezioni finiranno col farli innamorare appassionatamente.
Quando la madre di Fanny e gli amici di John si accorgono della relazione, i due sono profondamente innamorati e indissolubilmente legati l’uno all’altra. La loro romantica ossessione si farà sempre più profonda e intensa con l’aumentare dei problemi che devono affrontare.

Eggià, Bright Star è amore e poesia, una storia quella del giovane John Keats che ci insegna quanto sia possibile innamorarsi e fondare un amore sull’arte della parola e del pensiero.
L’amore intellettuale prima di quello fisico e passionale, la passionalità della mente e dell’anima che sfocia in un rapporto fisico follemente sano.

Quante cose potremmo dire su relazioni di questo tipo, a te forse sarà successo e mentre leggi quello che ti scrivo ricorderai la tua esperienza e per quanto forte sia o sia stata ti sembrerà di riviverla sulla tua pelle, almeno per un istante.

È un film che colpisce per la fotografia splendida, a tratti pittorica, per la sceneggiatura impregnata di poesia e per il semplice fatto di essere una storia vera, insomma questa sera avrai modo di godertela alle 22.55 su Sky Passion (canale 308 di Sky); non perdertelo, credimi che non te ne pentirai.

di Carlotta Di Falco