Ecco come doveva essere in realtà Grey’s Anatomy

Grey’s Anatomy è stata sicuramente una delle serie tv che abbiamo più apprezzato, vuoi perché i medical drama sono un genere che conquista sempre, per l’adrenalina e l’interesse che le vicende ospedaliere possono suscitare (vedi anche i successi di ER – Medici in prima linea o del Dottor House), vuoi perché Shonda Rhimes è riuscita a caratterizzare così bene i personaggi da farci innamorare di loro a prima vista. Ma lo sapevate che Grey’s Anatomy doveva essere un po’ diverso? Ecco cosa avevano pensato all’inizio per poi cambiare idea!

Cristina doveva cadere perdutamente innamorata di Denny.
Derek aveva una figlia adolescente che l’avrebbe convinto ad andare a lavorare al Seattle Hospital.
Alex Karev non era contemplato nella prima stesura… E questo sarebbe stato un male!

Meredith avrebbe dovuto avere un vizio che un medico non dovrebbe mai avere: le sigarette.
La serie originale doveva essere ambientata a Chicago, ma qui c’era già E.R. – Medici in prima linea!
Burke doveva essere già sposato con figli e l’incontro con Cristina sarebbe stato più difficile.

Miranda Bailey avrebbe dovuto avere un flirt con George O’Malley.
I pensieri di Meredith, immancabili a fine puntata, dovevano essere dei dialoghi tra lei e la madre all’ospizio dove si trovava.
Il personaggio di Richard Webber doveva essere freddo.

Meredith e Cristina amano la tequila perché in tv non si vedono mai donne che bevono tequila.
Grey’s Anatomy doveva chiamarsi Surgeons, Chirurghi…
Meredith è una versione più concreta degli articoli di Carrie di Sex and the City.

Che dite, meglio l’ultima versione della serie tv, quella che noi abbiamo visto e continuiamo a vedere sul piccolo schermo, o sarebbe stata meglio con le idee avute all’inizio e poi scartate? Sicuramente il cambio del titolo è stata una scelta azzeccatissima!

di Redazione