Film Pixar: qual è il più formativo?

 

L’altro  giorno ho rivisto UP, il film di animazione della Pixar del 2009, e passando in rassegna i film prodotti dal 1995 a oggi mi sono resa conto di quanto siano istruttivi e formativi.
Qual è il vostro preferito?

Toy Story – 1995

Toy Story
Toy Story

Il cowboy Woody è il giocattolo preferito del piccolo Andy e il leader incontrastato di tutti gli altri giocattoli che popolano la stanza del bambino e che prendono vita quando lui va a dormire.
L’arrivo di un nuovo giocattolo supertecnologico, l’astronauta Buzz Lightyear, rischia però di minare la leadership di Woody che decide di liberarsi del rivale. In realtà l’imminente trasloco della famiglie di Andy li costringerà a unirsi per non perdere il proprio padroncino.

Una storia di amicizia, dove l’insegnamento sta proprio nell’importanza di fare squadra e non farsi la guerra.

A Bug’s Life – Megaminimondo – 1998

1920x1080 Wallpaper
A Bug’s Life

Una piccola colonia di formiche è minacciata dalle cavallette capeggiate dal dispotico Hopper, che pretendono il loro cibo raccolto con fatica. La formica Flik, un po’ imbranato e pasticcione, decide di partire alla ricerca di altri insetti che possano aiutare la sua comunità e riesce ad “assoldare” un gruppo di attori provenienti da un circo e a portarli nella colonia come guerrieri, quando in realtà non lo sono per nulla.

L’idea è quella di costruire un grande uccello finto che possa spaventare Hopper, ma le cose non andranno come Flik desiderava. Dopo mille peripezie, alla fine Flik salva le sue compagne e conquista l’amore della principessa Atta.

Una storia che insegna il senso di appartenenza a una comunità, il senso di popolo.

Monsters & Co. – 2001

Monsters & Co.
Monsters & Co.

Ambientato nella città di Mostropoli, una ridente città fabbrica dove risiedono mostri di ogni forma e dimensione, il film vede protagonisti Sulley e il suo migliore amico Mike Wazowski, il miglior team di spavento alla Monsters & Co., la più grande fabbrica di conversione di urla di terrore, la cui principale fonte di energia sono le urla di terrore dei bambini. Convinti che siano tossici, i mostri hanno severamente vietato ai bambini l’accesso a Mostropoli.

Ma quando una bambina di nome Boo segue Sulley fin nel suo mondo, la carriera dell’adorabile mostro viene messa in pericolo e la sua vita diventa un caos totale.

L’insegnamento? La paura del diverso e il concetto che le cose non sono sempre come sembrano o come ce le hanno insegnate, per giudicare bisogna prima conoscere.

Alla ricerca di Nemo – 2003

Alla ricerca di Nemo
Alla ricerca di Nemo

E’ la divertentissima storia del pesciolino Nemo e del suo protettivo padre Marlin. Durante il suo primo giorno di scuola disobbedisce alle raccomandazioni del padre di non uscire dal territorio sicuro e viene catturato da un sub e messo nell’acquario di un dentista. Disperato, il padre Marlin parte alla sua ricerca, aiutato dalla svampita e smemorata pesciolina Dory.
Tra mille peripezie e altrettanti pericoli, arriveranno fino a Sidney dove il piccolo pesce è prigioniero. Intanto Nemo cerca di evadere dall’acquario con l’aiuto dei pesci tropicali che lo abitano.

Dopo mille avventure i tre tornano a casa insieme, profondamente cambiati dall’avventura che hanno vissuto. Marlin non è più un padre così apprensivo, Nemo ha imparato ad avere fiducia in sé stesso, Dory ha ritrovato i suoi amici squali e fa progressi con i suoi buchi di memoria.

Un film molto formativo che insegna ai genitori a essere meno protettivi e permettere ai propri figli di fare le proprie esperienze e ai figli di ascoltare i consigli dei genitori e di seguire i loro insegnamenti preziosi per diventare adulti.

Gli Incredibili – Una “normale” famiglia di supereroi – 2004

Gli Incredibili
Gli Incredibili

Bob Parr (noto come Mr Incredible) era uno dei più grandi supereroi del mondo. Ma ora, dopo 15 anni dall’ultima impresa, Bob e sua moglie Helen (anche lei supereroina del passato…) vivono da “normali” civili nella loro casetta di periferia insieme ai tre figli, Dash, Violetta e Jack Jack.

Bob lavora come assicuratore profondamente annoiato e ha un giro vita sempre più allargato. Quando una misteriosa comunicazione lo richiama in un’isola remota per un incarico top secret, Bob coglie l’occasione di rimettersi in gioco, ma si metterà nei pasticci e la sua super famiglia accorrerà in suo soccorso.

Un film sul senso di famiglia, punto di riferimento saldo e sempre presente. 

Cars – Motori ruggenti – 2006

cars
Cars

Saetta McQueen è una fiammante auto da corsa, principale candidata ad aggiudicarsi il trofeo della prestigiosa Piston Cup, un campione, ma anche un arrogante e presuntuoso. Durante il trasferimento verso il circuito della finale rimane accidentalmente bloccato in uno sperduto paesino nel deserto, Radiator Springs.

Qui entrerà in contatto con macchine locali come Cricchetto, Luigi e Doc Hudson, dei mezzi curiosi dai valori semplici che gli daranno una lezione di umiltà e incontrerà l’amore, la Porsche Sally; tutti insegnamenti che gli serviranno per rientrare in pista ed essere più vincitore di prima.

Ratatouille – 2007

Raratouille
Raratouille

Per tutta la vita, Remy ha mostrato un olfatto dotatissimo e il sogno più assurdo possibile per un topo: cucinare in un ristorante stellato Michelin. Senza preoccuparsi dell’evidente difficoltà di emergere nella professione e degli inviti della sua famiglia ad accontentarsi del suo stile di vita fatto di mucchi d’immondizia, Remy riesce ad arrivare nel ristorante parigino reso famoso dal suo eroe culinario, Auguste Gusteau, il cui motto “chiunque può cucinare” ha ispirato Remy per tutta la vita.

Nel momento in cui sogni di Remy sembrano sul punto di andare in fumo, trova quello di cui ha bisogno, un amico che crede in lui: l’addetto alle pulizie del ristorante, un ragazzo timido e isolato che sta per essere licenziato. I due si ritrovano entrambi a vivere un’incredibile avventura fatta di svolte comiche, sviluppi emotivi e il più improbabile dei successi, che i due non avrebbero mai potuto vivere senza l’aiuto reciproco.

Ratatouille vuole invitare a credere in se stessi e nelle proprie capacità, a non smettere mai di credere nei propri sogni e di lottare per realizzarli, anche quando mancano tutti i presupposti per farlo.

WALL-E – 2008

Wall-e
Wall-e

Ambientato 800 anni nel futuro, il film racconta la storia di un robot di nome Wall∙E che viene lasciato sulla Terra per ripulire il pianeta, abbandonato dagli esseri umani a causa degli elevati livelli di inquinamento che l’hanno reso invivibile per ogni essere vivente.
Dopo centinaia di anni trascorsi in solitudine a svolgere la sua funzione, la sua vita cambia quando incontra Eve, un’elegante robot-sonda che fa parte di una flotta di robot inviati sulla Terra in perlustrazione segreta per conto degli umani, che attendono impazientemente notizie per sapere quando sarà sicuro tornare a casa.

L’incontro è per Wall∙E un’illuminazione che gli fa scoprire un nuovo scopo nella vita e si convince che ci deve essere qualcosa di più importante del monotono lavoro quotidiano di raccogliere e compattare spazzatura. Decide così di inseguire Eve nella galassia, imbarcandosi in un’incredibile avventura.

Wall∙E è un film che ci invita a ripensare al significato delle nostre vite in un mondo che, sopraffatto dagli affanni quotidiani, dallo stress e dalla modernità, non capisce più cosa significhi vivere.

UP – 2009

UP
UP

Un film interamente incentrato su Carl, un vecchietto di 78 anni, triste e arrabbiato. La moglie Ellie è scomparsa da poco, lasciandolo solo al mondo, prima che lui riuscisse a regalarle il viaggio in Sud America che entrambi avevano sempre sognato fin da bambini. Come se non bastasse adesso Carl è messo alle strette da una ditta di costruzioni che ha già l’autorizzazione per espropriargli la casa e vuole spedirlo in ospizio.

Un bel giorno Carl, venditore di palloncini oggi in pensione, decide di andarsene con tutta la sua casa, legandola a migliaia di palloncini che la trascineranno in cielo, dove un lungo volo lo porterà nel luogo esatto, le cascate scoperte settanta anni prima dall’esploratore Muntz, dove per tutta la vita aveva sognato di andare con la moglie, senza riuscirci. Ma Carl scopre ben presto di non essere solo: al momento del decollo sulla sua veranda c’era Russell, un boy scout grassottello che sta volando in Sud America assieme a lui.
Prima di raggiungere la agognata meta, i due vivranno una serie di avventure che permetteranno loro di conoscersi, di affezionarsi e di diventare uno indispensabile per l’altro.

Una volta giunto a destinazione, Carl sfoglia l’album di fotografie di Ellie, quello che avrebbe dovuto essere riempito di viaggi che poi non sono mai stati fatti e trova una sopresa: l’album in realtà è stato completato con le foto di tutti i momenti felici della loro vita insieme, perché la vera avventura è condividere la propria vita con qualcun altro: è il massimo esempio di Married Life, come suona la commovente colonna sonora del film.

Ribelle – 2012

Ribelle
Ribelle

Merida è un’abile arciera, ma anche la ribelle figlia di Re Fergus e della Regina Elinor. Determinata a farsi strada nella vita, Merida sfida un’usanza antichissima, considerata sacra dai fragorosi signori della terra scatenando il caos e la furia in tutto il regno. Per riuscire nel suo intento la ragazza chiede aiuto a un’eccentrica vecchia Strega che le concede di esaudire un unico desiderio, ma tale dono si rivelerà fatale.

Merida dovrà fare ricorso a tutto il suo coraggio e alle sue risorse, inclusi i tre divertentissimi gemelli combina guai, per sconfiggere la terribile maledizione.

Una storia di emancipazione femminile e di libertà, un film che ci insegna a liberarci di inutile convenzioni e a essere noi stessi.

di Carlotta Di Falco

  • In questo articolo:
  • Film