Finché Zombie non ci separi: un libro sull'amore al tempo degli zombie, la mia recensione

copertina di Finché zombie non ci separi
copertina di Finché zombie non ci separi

Cosa può riavvicinare una coppia in crisi meglio di un’orda di zombie famelici che vuole divorarli? Finché Zombie non ci separi – Come Sopravvivere agli Zombie (e salvare Un Matrimonio) (Married With Zombies) è il romanzo d’esordio della scrittrice americana Jesse Petersen.
Edito da Multiplayer.it Edizioni e presentato ultimamente al Salone del libro di Torino, a metà tra il manuale di aiuto per coppie in crisi ed uno di sopravvivenza agli zombie, Finché zombie non ci separi è una commedia horror-romantica di 132 pagine che si legge tutta d’un fiato.
Un divertente affresco dei problemi di coppia declinato in un mondo apocalittico, dove il litigio quotidiano per la tavoletta del water alzata passa in secondo piano di fronte al rischio di vita.

Trama, narrazione, capitoli e how-to

invasione zombie - foto Movieplayer.it
invasione zombie – foto Movieplayer.it

Finché zombie non ci separi è la storia di una giovane coppia in crisi, Sarah e David, in cura da una psicoterapeuta per salvare il loro matrimonio. È un giorno come un altro quando si recano dalla dottoressa Kelly per la consueta terapia, quando d’improvviso la realtà diventa un film horror di zombie davanti ai loro occhi.
Narratore è la stessa Sarah e la sua prospettiva è un paradigma delle tante donne in continua ricerca del controllo e della perfezione.
Il romanzo di Jesse Petersen scorre dinamico e si fa letteralmente “divorare” nella misurata alternanza tra momenti di azione (serrata ed avvicente), i dialoghi tra i due protagonisti, humour nero ed i flash-back sulla loro vita insieme.
Il libro è suddiviso in capitoli dai titoli descrittivi di “how-to” per mantenere vivo l’amore e allo stesso tempo sopravvivere agli attacchi zombie.

Psicoterapia, zombie e tante risate

foto Movieplayer.it
foto Movieplayer.it

Il rapporto tra Sarah e David cambia con l’epidemia zombie, i due protagonisti si riscoprono, in uno scenario in cui Eros e Thanatos sono più che mai vicini.
Nella nuova realtà apocalittica, le ossessioni della coppia Sarah e David sembrano scomparire ma alcune resistono con risvolti esilaranti: solo una donna in costante ricerca del controllo sa notare manicure e pedicure ton sur ton di una zombie che sta per divorarla.
Vi consiglio la lettura di Finché Zombie non ci separi –Come Sopravvivere agli Zombie (e salvare Un Matrimonio) soprattutto se come me subite il fascino delle zombie stories: è un libro che davvero mi ha fatto divertire, riflettere e trasalire ad ogni rumore che sentivo in casa.
Sono già fan della trilogia Living With The Dead di Jesse Petersen grazie a Finché Zombie non ci separi e resto in attesa della pubblicazione italiana di Gli Acchiappazombie e Mangia, crepa, ama, secondo e terzo capitolo della saga previsti per settembre e novembre prossimi.

la trilogia "Living with the dead"
la trilogia "Living with the dead"

di Ilaria Danesi