Game of Thrones: la serie televisiva si discosta dal romanzo e durerà di più

Tutti in attesa della prima puntata della nuova serie di Game of Thrones?
Bene, quello che dovete sapere è che gli autori della saga David Benioff e D.B. Weiss hanno deciso di discostarsi sempre più dai romanzi di George R.R. Martin per evitare che i lettori trovino in tv quello che lo scrittore ha già raccontato con la sua penna creativa.

Tradotti in venti lingue i libri di Martin, autore di “Cronache del ghiaccio e del fuoco” sono ora nove, ma il decimo sarebbe vicino alla fine: previdente, in caso di malattia o morte, lo scrittore ha già dato agli sceneggiatori indicazioni su come andare avanti anche senza di lui. Lunga vita al Trono di spade, dunque.

Da Sky Atlantic, il direttore Antonio Visca, avvisa:
«Abbiamo previsto almeno altre due serie, arriveremo a sette, ma non è ancora chiaro cosa potrebbe succedere in futuro: il fatto che da questa quinta stagione la serie televisiva si discosti dal romanzo ci permette di dire che potremo andare avanti all’infinito».

di Eliana Avolio