Hipsterhood: web serie sul mondo hipster di Blip tv

Foto promo di Hipsterhood - Blip.tv
Foto promo di Hipsterhood – Blip.tv

Il mondo hipster è uno dei miei argomenti preferiti di discussione con i miei amici non-hipsterofili. Quando gli parlo di novità come Portlandia, Hipster Dixit o in questo caso la web serie Hipsterhood trasmessa dal canale web Bliptv, alzano gli occhi al cielo in cerca di un santo a cui votarsi sospirando “Eccoci, ci risiamo…”
Scritta, diretta e prodotta da Shilpi Roy la web serie Hipsterhood alla seconda stagione è centrata sulle vicende di due hipster, Faux Fur Girl (ragazza con la pelliccia ecologica, interpretata da Elizabeth Ferraris) e Ceral Guy (Ragazzo cereale, interpretato da Kit Williamson), perfetti esempi ciascuno dell’hipster di genere, racchiudendo entrambi dietro un iconico paio di occhiali da vista le stranezze – esasperate – dei comportamenti hipster-alternativi. Per ora Hipsterhood è solo in inglese ma chissà che qualche produzione accorta ne faccia presto una versione in italiano per la nicchia crescente di hipsterofili.

Faux Fur girl (Elizabeth Ferraris) foto Blip.tv
Faux Fur girl (Elizabeth Ferraris) foto Blip.tv

Recentemente premiata agli LA web awards come miglior web serie comica, Hipsterhood ha un plot apparentemente molto semplice: un ragazzo ed una ragazza si incontrano al supermarket, nel reparto cereali, dove Lui è particolarmente indeciso tra il biologico e la confezione mass target con personaggio per bambini, con l’aggravante del cioccolato. Tra i due scatta qualcosa ma nel mondo hipster l’amore è il sesso è considerato poco intellettuale o alternativo, dichiararsi o fare la prima mossa è sfacciatamente commerciale e di massa, quindi la cosa non è di facile gestione. I due si rincorrono in una serie di esilaranti elucubrazioni mentali (si, proprio la versione edulcorata di quello che avete pensato) di episodio in episodio. Vi posto alcune delle battute migliori che mi hanno fatto appassionare alla serie (sempre con occhi votati al cielo i miei amici ovviamente se le sono già sorbite).

Cereal Guy (Kit Williamson) - Foto Blip.tv
Cereal Guy (Kit Williamson) – Foto Blip.tv

Faux fur girl: (a 2 ore dal primo appuntamento con Cereal Guy, tra sè e sè) “Devo andare a casa a prepararmi e lavarmi i capelli, in modo che non sembrino lavati, truccarmi in modo da non sembrare truccata ed ho solo due ore. Fingere che non ti importi del tuo aspetto fisico richiede molto tempo”
Faux fur girl: (a 2 ore dal primo appuntamento con Cereal Guy nel reparto profilattici del supermarket si imbatte in Cereal Guy, tra sé e sé ) “Devo trovare una scusa…cos’altro potrei cercare qui…ecco! Prodotti per l’igiene intima femminile!…Mmmh…No, forse così è peggio”
Ceral Guy: (a 2 ore dal primo appuntamento con Cereal Guy nel reparto profilattici del supermarket si imbatte in Faux fur girl, tra sé e sé) “Devo trovare una scusa, le dirò che dovevo farci dei gavettoni…già perchè sono un bambino di nove anni…che scusa idiota…”
Faux fur girl: (al primo appuntamento, tra sé e sé) Adesso proverà a baciarmi? Ma io lo voglio? Qualsiasi cosa fai, sii ironica”
Faux fur girl: Vabbè?…ho detto vabbè…Così è troppo strano…fai qualcosa…Hi five? […] La mia stranezza ha colpito di nuovo”
Conoscevate già Hipsterhood? Avete riso alle mie stesse battute? Siete affascinati dalla comicità tagliente e di stretta attualità di questa web serie che esaspera i tratti salienti dell’hipster medio? O forse non vi piace per niente perché gli hipster cominciano a starvi proprio lì…? Fate sapere a me ed ai miei amici che subiscono la visione coatta di Hipsterhood che ne pensate nei commenti.

Una scena da Hipsterhood - foto Blip.tv
Una scena da Hipsterhood – foto Blip.tv

di Ilaria Danesi