I 40 sono i nuovi 20: un film che vi piacerà, ne siamo certe!

Dai produttori di E’ complicato e L’amore non va in vacanza, sta per uscire al cinema e più precisamente il 12 ottobre una nuova ed un’esilarante commedia su quello che tutte le donne sopra i quarant’anni vorrebbero, ma poche hanno il coraggio di fare!

Alice (Reese Witherspoon) è appena stata lasciata dal marito (Michael Sheen) e con le due figlie si è trasferita a Los Angeles, nella casa dov’è cresciuta. La sera del suo quarantesimo compleanno incontra un ragazzo molto più giovane di lei che le farà riscoprire cose ormai dimenticate: l’innamoramento, le feste…  la libertà che non provava da tempo! La situazione ovviamente si complica quando improvvisamente il suo ex marito decide di fare marcia indietro e le chiede di tornare insieme. Ora Alice deve scegliere tra la famiglia che ha sempre voluto e una nuova travolgente storia d’amore…voi cosa fareste?

L’uscita di questo film ha dato anche l’occasione alla Ergo Research di Milano di effettuare un sondaggio molto curioso dai risultati imprevedibili sulle donne Italiane over 40: il 74% dei ventenni italiani preferisce le donne più mature.

Così come accade ad Alice, la protagonista del film interpretata da Reese Witherspoon, anche le quarantenni italiane sono ormai diventate l’oggetto del desiderio di uomini molto più giovani, magari anche di vent’anni. La vera sorpresa del sondaggio risiede proprio nelle risposte date dai maschi italiani tra i 18 e i 34 anni sulla loro donna ideale lasciati liberi di assecondare i propri sogni e desideri non hanno dubbi: scelgono donne più mature, con uno scarto di età – per il 30% di loro – che supera i 15 anni.

Le motivazioni di questa scelta, indicate dagli stessi intervistati sono, nell’ordine, che le donne quarantenni sono più affascinanti, più emotivamente equilibrate, sono più brave a letto, sono più indipendenti e quando vogliono una cosa non aspettano che sia il partner a provvedere a loro. (nota della redazione..OH YEAH! 😆😆)

Le risposte delle donne rispecchiano altresì le scelte maschili, poiché il 30% delle quarantenni italiane intervistate si accompagna con uomini più giovani, (nel 4% dei casi lui ha oltre 15 anni in meno), perché più spensierati e pieni di energia rispetto ai coetanei e più disponibili ad impegnarsi in relazioni stabili.
Del resto, il 72% delle quarantenni sente di avere meno anni di quelli effettivi e il 29% si attribuisce un’età percepita di almeno 10 anni inferiore di quella reale.

Quindi sul fatto che i 40 sono i nuovi 20 siamo tutte d’accordo giusto?!

di Redazione