Umbria Jazz: tutto pronto per i suoi primi 40 anni

Umbria Jazz 2013 - foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz
Umbria Jazz 2013 – foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz

Quest’anno l’Umbria Jazz compie 40 anni.
Chi lo avrebbe mai detto nel 1973 a quegli appassionati di jazz che il loro festival di nicchia sarebbe diventato una delle rassegne più prestigiose e di risonanza internazionale del settore?
Eppure oggi è proprio così, l’Umbria Jazz è il festival jazz per eccellenza e non solo, pur mantenendo l’anima jazz la manifestazione si è aperta a tutta la musica, offrendo così una visione a 360° sul panorama musicale di qualità.
L’edizione di quest’anno, che si svilupperà dal 5 al 14 luglio, ha un carattere molto rosa, in quanto il programma propone numerose voci femminile di grande prestigio.

Diana Krall - foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz
Diana Krall – foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz

Ad inaugurare il festival ci sarà Diana Krall, la stessa pianista e cantante jazz canadese che nel lontano ’73 agli inizi di carriera fece da madrina alla prima edizione di Umbria Jazz. In quest’occasione la Krall presenterà Glad Rag Doll, il suo ultimo album prodotto da niente di meno che T-Bone Burnett, collaboratore di Elvis Costello, Bono, Elton John, Neil Young e molti altri.
L’Italia verrà rappresentata dalla splendida voce di Simona Molinari, reduce da un Sanremo piuttosto soddisfacente e meritocratico.
Insieme a loro si esibiranno: Dee Dee Bridgwater, Cecile McLorin Salvant, Sarah McKenzie, Donna McElroy, che con Larry Monroe è leader di una formazione composta dai professori del Berklee College of Music di Boston, Patti del duo Tuck e Patti, duo chitarra e voce che dura da 35 anni e la pianista giapponese Hiromi, che non finisce mai di sperimentare mescolando jazz, elettronica, rock e fusion.

Simona Molinari - foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz
Simona Molinari – foto da pagina Facebook ufficiale Umbria Jazz

Il 14 luglio, la serata conclusiva sarà un omaggio accorato al Brasile e chi poteva farlo se non il grande Gilberto Gil affiancato da Gal Costa? Anche lei come lui è originaria di Salvador de Bahia e con la sua voce ha portato le canzoni di Gil in tutto il mondo.

Le location sono varie, le principali sono 2: una vicino ai giardini di Piazza Italia dove vanno in scena i concerti gratuiti, aperta dalle 16 in poi, l’altra nel Parco dell’Arena di Santa Giuliana aperta dalle 19.

Gilberto Gil e Gal Costa - foto da pagina ufficiale Umbria Jazz
Gilberto Gil e Gal Costa – foto da pagina ufficiale Umbria Jazz

Il festival è assolutamente pro-famiglie e soprattutto pro-mamme: per i bimbi fino a 7 anni l’ingresso è gratuito e sono previsti degli spazi dove potrete trovare dei servizi gratuiti come il fasciatoio, l’area pappa, dei marsupi di cortesia, giochi di vario tipo e percorsi di avventura e di gioco.

Non vi resta che andare, per qualsiasi info su ticket e programma visitate il sito ufficiale di Umbria Jazz, non vi deluderà.

di Carlotta Di Falco